Recensione: L'estrema funzione di Walter Pedullà

Comics / News - 11 March 2011 11:36

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Recensione: L'estrema funzione di Walter Pedullà - Da qualche mese ha visto di nuovo la luce, pubblicato da Le Lettere, uno tra più importanti saggi di un grande della critica letteraria italiana contemporanea: stiamo parlando di Walter Pedullà e de L'estrema funzione. È un'opera estrema fin dal suo titolo, funambolica, che si interroga sulla funzione stessa della letteratura e affida le risposte di cui è alla ricerca a personaggi inattesi e inaspettati: uno di questi è lo sciamano. Non aspettiamoci che sia serio: il titolo del primo saggio che compone L'estrema funzione è infatti Lo sciamano che ride.

Se qualche anno prima, con La rivoluzione della letteratura, Pedullà aveva capito che la letteratura, per sopravvivere, doveva necessariamente giocare con le voci di corridoio che la davano per morta e ripartire dal linguaggio, con L'estrema funzione molte convinzioni si consolidano, illuminando e divertendo il lettore, che viene a sapere che la letteratura, forse, naviga ancora in cattive acque. È tempo che essa ritrovi la sua funzione (sicuramente lontana dai romanzi dell'Ottocento), che, come recita il sottotitolo, "sveli i propri segreti". Il saggio è del 1975, siamo nel pieno delle avanguardie di cui Pedullà non ha mai smesso di occuparsi per tutta la sua lunga carriera accademica, durata per cinquant'anni e svolta per la maggior parte alla Sapienza di Roma di cui oggi è professore emerito. Amato da generazioni di studenti che ancora ricordano le sue lezioni, Pedullà è stato anche per molti anni Consigliere d'Amministrazione della Rai, Presidente per un breve periodo, e oltre ad aver diretto numerose collane, è stato anche presidente del Teatro di Roma. Attualmente dirige due riviste: "L'illuminista" e "Il caffè illustrato". Tra i suoi saggi più recenti, Per esempio il Novecento e E lasciatemi divertire!

Walter Pedullà, L'estrema funzione, Casa Editrice Le Lettere, pp 356 - Isbn 8860873886
www.lettere.it

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon