Intervista allo scrittore Jake Fraczek: ‘Il mio libro racconta come i dadi hanno girato'

Daily / Intervista - 09 May 2022 15:30

The Waiting Room è il nuovo libro

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Jake Fraczek ha pubblicato il nuovo libro The Waiting Room, che giunge dopo il volume  Quicksand, che ha ottenuto buon riscontro di critica a pubblico. I suoi libri sono autobiografici, e radicati in un retroscena di angoscia, ego e – come in Waiting Room – sulla dolorosa perdita di suo padre. Ha partecipato alla band musicale Blue Gold , che ha viaggiato per il paese suonando in spettacoli e pubblicando numerosi progetti. 

Il protagonista a un certo punto si trova sull'orlo dell’ auto-distruzione. Come mai scelto questa discesa agli inferi?   

Il libro è autobiografico, quindi il protagonista sono io, e le storie sono tutte vere, le ho vissute. Quindi, sì, suppongo che a volte ho scelto questa discesa, e altre volte la discesa ha scelto me: o ciò è solo il modo in cui i dadi hanno girato in quel momento. Ci sono stati punti nella mia vita, alcuni illustrati in entrambi i miei libri, dove ho vissuto una feroce vena autodistruttiva. Ero in alcuni luoghi oscuri, sentendomi stagnante, con il cuore spezzato, depresso e semplicemente perso. Questo è ciò che ha portato alla scrittura, che mi ha aiutato a trovare un senso di direzione, ed è servito come un processo terapeutico di guarigione. L'ho affrontato come un Wake irlandese. Il mio senso dell'umorismo è servito come la mia unica arma, a volte, per combattere la maggior parte di quella merda.

1 di 3

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >