Incontro con il cast della serie tv Monterossi: ‘il protagonista è un vincente involontario'

Tv / Intervista - 11 January 2022 12:15

Monterossi è in streaming su Amazon Prime Video

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Monterossi è la nuova serie tv che andrà in streaming su Amazon Prime Video.  La trama s’incentra su   Carlo Monterossi (Fabrizio Bentivoglio) autore televisivo cinquantenne che deve il suo successo a trasmissioni che lui stesso disprezza: decide di defilarsi, ma deve rientrare non tanto per le insistenze della presentatrice, quanto per sfuggire ad un folle omicida. Nel cast ci sono Donatella Finocchiaro,  Tommaso Ragno, Diego Ribon, per la regia di Roan Johnson. È tratta dai romanzi di Alessandro Robecchi.


Il serial killer di Long Island: l'identikit e a che punto sono le indagini sugli omicidi - immagini

Come è stato vedere il passaggio dal testo scritto alle immagini?

Alessandro Robecchi. La cosa che ho trovato entusiasmante è la somma di intelligenze, che – pur se diverse – contengono il mood che avevi pensato. E essendoci stata una traduzione dal testo scritto alle immagini, l’importante era lasciare intatto ciò che c’era in partenza.

Come definiresti il tuo personaggio?

Fabrizio Bentivoglio. Lui è un vincente involontario innamorato dei perdenti. E in questo mi riconosco molto.

Flora è un personaggio fondamentale nella serie tv.

Carla Signoris. Conoscevo già i libri di Alessandro Robecchi. Il personaggio di Flora rappresenta un po’ il cinismo delle televisione, e mi piace molto: è l’opposto di quello che volevo sono io. E questa è una delle cose più divertenti nel fare l’attore.

Come vi siete avvicinati ai romanzi, nella trasposizione?

Roan Johnson. La scrittura di  Robecchi è molto cinematografica. Quindi non dovevamo inserire delle cose in più che andassero a minare i meccanismi. Monterossi è nel posto sbagliato, perché vanno a sparargli in casa: quindi comincia a indagare su se stesso, oltre che su Milano e sul crimine. Sul divario tra un mondo nuovo di cui non conosce più il testo, e i suoi valori che si applicano male ma meglio.


Quanto c’è di Monterossi in te?

Fabrizio Bentivoglio. Anche io ho la stessa passione di Bob Dylan, ho passato delle notti in bianco cercando di decifrare i suoi testi. Ho voluto che sembrassimo la stessa persona.

Come si inserisce il crime nella serie tv?

Roan Johnson. Se racconti la trama di un autore tv trash che poi è coinvolto in un omicidio, parrebbe che non possa funzionare. È un mix strano e assurdo, e la cosa più difficile è mescolare il crime con l’ironia.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon