Vikings, le novità sulla quinta stagione della serie tv

Tv / Editoriali - 25 July 2018 10:00

Vikings è una delle serie tv di maggiore successo

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

La quinta stagione di Vikings è attualmente in lavorazione in Irlanda, e sarà trasmessa egli Stati Uniti il 28 novembre. In Europa arriverà il giorno successivo, in streaming su Amazon Prime.

Il primo trailer è stata mostrato al San Diego Comi-Con, a 5.000 fan. Qui si mostrano il protagonista norreno Ívarr "Il senzaossa" (interpretato da Alex Andersen) che si occupa di Kattegat - lo stretto che si trova fra la Svezia e la penisola danese dello Jutland - insieme a suo fratello Hvitserk (Marco Ilso).


Serie tv Vikings

I sudditi sembrano approvare il suo operato, ma in realtà pianificano di rovesciarlo come re. A questa figura si contrappone l’alleanza tra Bjorn (Alexander Ludwig), Lagertha (Katheryn Winnick) e Abbe (Jordan Patrick Smith), che sono impegnati nella guerra contro Ivar. Il teaser mostra proprio tali alleanze che mutano continuamente mentre i vichinghi cercano di capire di chi possano fidarsi. Alla fine della clip, Hvitserk esce dal Kattegat con la possibilità che unisca le forze con Bjorn.

La serie è andata in onda per la prima volta nel 2013, ottenendo un ottimo successo. L'ultima stagione di Vikings su  tutte le piattaforme ha registrato una media di 11,2 milioni di spettatori per episodio, divenendo una delle prime cinque serie drammatiche più viste quest’anno. Il merito del consenso è certamente quello di appigliarsi ad una sceneggiatura solida, che trae ispirazione da personaggi reali: Ragnar Lothbrok è una delle figure più note nella leggenda norrena, anche se non ci sono fonti certe sulla sua esistenza. Ívarr Ragnarsson fu un capo-clan vichingo danese che guidò - insieme ai fratelli Hálfdan e Ubbe - la Grande armata danese nell'invasione della regione inglese dell'Anglia orientale.

Inoltre il creatore e autore è Michael Hirst, vincitrice dell’Oscar per il film Elizabeth e degli Emmy e Golden Globe per The Tudors”. Secondo vacue fonti, nella nuova stagione della serie tv Ivar potrebbe non sopravvivere al finale della quinta stagione - che è stata trasmessa solo per 10 episodi - e l'attore Alex Ludwig - leader del Kattegat - ha lasciato intendere che questa evenienza è possibile. Parlando al Comic-Con ha spiegato: "È in un pessimo luogo e non ha nemmeno potuto uccidere Lagertha. È pazzo”. 


Clive Standen, che interpreta il ruolo del duca Rollo ha parlato di ciò che i fan possono aspettarsi: “Ora è un governante del suo paese in Normandia, ha un popolo cui pensare e da mettere per primo”. Ha poi aggiunto che i fan non dovrebbero aspettarsi di vedere il Rollo che conoscono e amano, perché “ora  è più grande”. Il produttore Eli Lehrer ha dichiarato che  Michael Hirst “ha solo scalfito la superficie della sua saga epica. Non vediamo l'ora di continuare la nostra collaborazione con uno dei più grandi scrittori in questa era su Peak TV e intrattenere i nostri spettatori con 40 nuovi episodi nelle prossime due stagioni".

Michael Hirst ha anticipato a Variety: "Con Ivar che ha sconfitto i suoi fratelli e conquistato il Kattegat, alcuni degli eroi finiscono nel Wessex in cerca di sicurezza da Ivar. Questa stagione vedrà un Ivar in ascesa”. 

Lagertha dovrà quindi affrontare la punizione che Ivar ha preparato, a causa del fatto di essere divenuta la nuova regina di Kattegat: “Andremo in un nuovo posto - ha detto Hearst - a Rus, che è Kiev”. Qui ci sarà una nuova civiltà potente, nella quale i vichinghi saranno coinvolti. “È la Via della seta. Ogni nave da guerra vichinga aveva uno stendardo Odin, di cui è stato trovato solo un pezzo. Era seta”. 

L’attore Alexander Ludwig tornerà  nel ruolo di Bjorn Ironside, Jonathan Rhys Meyers in quello del vescovo guerriero Heahmund. La novità è la presenza dell’attore russo Danila Kozlovsky che sarà Oleg il profeta, un principe Varangian del X secolo che governò il popolo della Rus. 

Ma Katheryn Winnick è già al lavoro ad una nuova serie, Wu Assassins  ambientata nella Chinatown di San Francisco, con una trama a metà tra arti marziali ed elementi sovrannaturali. 

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon