I giochi PlayStation Plus di febbraio 2021: Control e Concrete Genie

Games / Editoriali - 02 February 2021 14:00

Il controllo del sovrannaturale, un dipinto colorato e una extra per PS5

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il secondo mese del 2021 è uno dei migliori per il catalogo del PlayStation Plus, con produzioni importanti, di qualità e anche per PS5, scelta tutt’altro scontata dato l’arrivo recentissimo della nuova ammiraglia Sony.

Control
Control Ultimate Edition è l’edizione definitiva dell’action game in terza persona sviluppato da Remedy, comprendente i due DLC usciti e i miglioramenti per la versione PS5. L’aggiornamento per la nuova console proporrà due differenti modalità grafiche: una a 60 fps con risoluzione a 1440p, mentre l’altra avrà il Ray Tracing (nuovo sistema di gestione di luci e riflessi) e sarà ancorata a 30 frame al secondo, mantenendo invariata la risoluzione. Il gioco è stato candidato a GOTY 2019, forte di una componente visiva e narrativa preponderanti, come da tradizione per lo studio svedese: grande enfasi è stata posta nella trama e nell’impatto scenico, con un’agenzia governativa segreta al centro dell’intreccio. Gli eventi sovrannaturali, scaturiti da particolari oggetti alterati, collegano due mondi apparentemente distinti e distanti, ma legati in qualche modo all’infanzia della protagonista, che sin da subito si ritrova buttata in un contesto fuori dagli schemi naturali. Il racconto mantiene un carico di pathos e tensione costanti, un rimando ad un particolare simbolismo tipico dei film di Lynch e che ha dei collegamenti, in uno dei DLC, il mondo paranormale di Alan Wake, grande cult dell’era 360.

Concrete Genie è un titolo uscito in esclusiva per PS4 dai contorni estremamente delicati e toccanti, è l’esperienza interiore di un ragazzino chiamato Ash, vittima di bullismo. Il suo animo colorato e fantasioso è la dicotomia con il grigio e opprimente mondo della violenza fisica e verbale, un nido dove rinchiudere e far poi esplodere, in mille colori e disegni, la sua splendida anima. Il gioco mette su schermo una produzione semplice e dalla durata limitata, con poche libertà date al gameplay, ma dipinge, letteralmente, un universo artisticamente ispirato e dal forte impatto emotivo, una bianca tavolozza dove sprigionare la creatività e immaginazione del giovane Ash.

Chiude il pacchetto un gioco only PS5, che doveva arrivare al lancio della next-gen (a prezzo pieno), ma che è stato poi rinviato e deciso di far uscire nel catalogo del PlayStation Plus. Destruction All-Stars unisce un’anima da destruction derby, come il titolo evidentemente suggerisce, in cui eliminare fisicamente le macchine avversarie, con scontri diretti verso i veicoli guidati dall’IA o da altri giocatori. Insieme alla componente distruttiva, la scelta di 16 differenti personaggi propone un’atipica visione degli stilemi tipici del genere: potremo infatti abbandonare il nostro veicolo, con la possibilità di rubarne di altri sfruttando le nostre abilità da parkour. Accanto ad una modalità online sino a 16 giocatori in contemporanea, il titolo propone anche una Campagna per giocatore singolo, per un totale di 50 differenti eventi.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon