Dragon Trainer 3, tutti gli aggiornamenti sul film

Cinema / Editoriali - 11 May 2018 10:00

How to Train Your Dragon: The Hidden World potrebbe essere la fine della saga

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

How to Train Your Dragon: The Hidden World è il film in uscita nel 2019.

Avevamo lasciato il drago Hiccup Horrendus Haddock III nel film Dragon Trainer 2  (How to Train Your Dragon 2, 2014): era il protagonista ventenne, dopo che era riuscito a portare la pace fra vichinghi e draghi, diventando così il più rispettato e amato dell'isola di Berk. Lì Valka  lo convinse di riuscire ad unire gli uomini e draghi, cosicché torna a Berk e scopre che Drago Bludvist ha già attaccato il villaggio.


Film Dragon Trainer 3

Ora passa il suo tempo ad esplorare le isole vicine e a provare le sue nuove invenzioni: come la sua armatura da volo e della sua spada Inferno, la cui lama è avvolta dalle fiamme. Dopo aver sconfitto Drago Bludvist, diventa capo dell'isola di Berk.

Nel film del 2019 Hiccup diventa quasi rassegnato, perché il suo sogno di creare un’unione pacifica con i draghi è ardua: quando emerge un pericolo che minaccia il villaggio, le capacità di Hiccup di essere capo villaggio viene messa alla prova, cosicché sia lui che il suo  drago alleato Toothless (Sdentato) devono prendere una difficile decisioni per salvare la loro specie. 

Il regista  Dean DeBlois presenterà alcune scene del film al prossimo Annecy International Animation Film Festival, il 14 giugno nella sede principale del festival, il Bonlieu Theater. 


Sarà anche il modo di discutere della serie animata in corso, Dragons - Race to the Edge, giunta alla sesta stagione per  comprendere se abbia legami con il film. Infatti How to Train Your Dragon è stato uno dei migliori franchising animati della DreamWorks. 

Nel cast vocale del nuovo film sono presenti Jay BaruchelCate BlanchettGerard Butler e Craig Ferguson, il che lascia perplessi poiché questi morì in How to Train Your Dragon 2.

Certamente il drago  (Sdentato) che Hiccup riesce a cavalcare  occuperà un ruolo fondamentale: lui sarà messo contro Hiccup, non perché è controllato da un drago più grande (come in HTTYD 2), ma perché ha le proprie motivazioni.  A quanto pare questo film siglerà anche la fine della collaborazione tra Hiccup e Sdentato.

Il primo film della serie è stato un successo di critica e pubblico  con un incasso mondiale di quasi 495 milioni, e il sequel del 2014 ha raggiunto 621 milioni

Il titolo di How To Train Your Dragon: The Hidden World secondo Variety lascerebbe intravedere la possibilità che il franchise si concluda, essendo non un sottotitolo ma con un significato a se stante.

Date queste premesse, la serie potrebbe offrire un potenziale drammatico: Dean DeBlois - che è anche lo sceneggiatore - è infatti consapevole del fatto che il franchise si concluderà.

Nei romanzi di Cressida Cowell, che dato l’avvio alla saga Hiccup è un vichingo impacciato, goffo, molto magro e di piccola statura, incapace di lottare. È malvisto da tutta la tribù, e quando riesce ad addestrare un piccolo drago, chiamato Sdentato ciò causa il suo esilio e quello di altri ragazzi. Alla fine riesce a salvare la tribù da due pericolosissimi rettili alati e ad essere finalmente apprezzato da tutti. Nel film della DreamWorks, invece dimostra una grande intelligenza e un animo puro, e si rifiuta di uccidere il peggior nemico della sua tribù

Cressida Cowell ha scritto quindici volumi della saga cominciata nel 2003. Ha ottenuto così successo nei giovani lettori da aver venduto oltre 7 milioni di copie. A maggio firmerà le copie del nuovo libro, The Wizards of Once che racconta dell'incontro tra un guerriero e un mago.

Sarà infatti al Festival della letteratura per bambini di Barnes. Lei stessa vive proprio sopra il ponte di Hammersmith. "È bello sostenere qualcosa di locale e io spesso accompagno il cane giù per il ponte attraverso Barnes, quindi è abbastanza vicino", ha ironizzato. Madre di tre figli, ha detto di non averli mai incoraggiati a leggere, indirizzandoli anche verso genere diversi come i fumetti.

Riguardo la sua ispirazione ha detto che da bambina i genitori avevano una casa per le vacanze estive nelle isole Ebridi Interne, dove lei iniziò a sviluppare il suo talento di scrittura e disegno. L’isola era minuscola e disabitata al largo della costa occidentale della Scozia, la famiglia con la barca poteva pescare abbastanza cibo per nutrire la famiglia per tutta l’estate. La casa era illuminata a lume di candela e non c'erano né telefono né televisione, quindi lei trascorreva molto tempo a disegnare e scrivere storie.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon