Dal libro al nuovo film di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro

Cinema / Libri / Editoriali - 29 July 2019 13:00

Killers of the Flower Moon di David Grann: trama e protagonisti.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Martin Scorsese infaticabile. Terminato The Irishman, in uscita a novembre e distribuito da Netflix, Scorsese torna sul set di Killers of The Flower Moon: del libro si è innamorato subito, nel cast ha voluto due attori con cui lavora da lungo corso, Leonardo DiCaprio e Robert De Niro.

Leonardo DiCaprio

Killers of the Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI è il terzo libro del giornalista del The New Yorker magazine, nonchè autore bestseller, David Grann. Si tratta di un reportage investigativo su fatti di cronaca nera, una serie di omicidi misteriosi avvenuti negli Anni Venti. Grann sospetta che le vittime siano almeno un centinaio.


Killers of the Flower Moon, dal libro al film

Sean Woods del Rolling Stone parla di un capolavoro, “una storia di eroismo e lotta di una nazione per lasciarsi dietro alle spalle la cultura di frontiera ed entrare nel mondo moderno”, “la storia di Grann è una storia segreta della frontiera americana”. Una pagina di storia americana inedita, dunque, che Scorsese non si è lasciato sfuggire. Il compito di tradurre il libero in script è stato affidato al Premio Oscar Eric Roth (Forrest Gump, Munich, Il curioso caso di Benjamin Button).

Siamo in Oklahoma, dove la comunità indiana di Osage incassa profitti dalle compagnie petrolifere grazie ai giacimenti scoperte in queste terre. Improvvisamente, i nativi arricchitisi cominciano a essere uccisi. Tra le vittime si contano anche coloro incaricati delle indagini. Il business è legato a doppio filo con la politica grazie alla corruzione. Toccherà all'FBI, l'ente investigativo allora noto come BOI (Bureau of Investigation) guidato da un giovane John Edgar Hoover, a fare chiarezza sugli omicidi.

Leonardo DiCaprio nel ruolo di William Hale

Se DiCaprio ha già interpretato Hoover in J. Edgar (2011) per Clint Eastwood, in Killers of the Flower Moon sarà invece nei panni del bersaglio del capo, per oltre cinque decenni, della nascente FBI.
DiCaprio, infatti, interpreterà William “King” Hale, conosciuto come Bill. Nato in Texas, si trasferisce nella contea di Osage alla fine dell'800 come mandriano. Si definisce il “re” di quelle terre e ne diventa potente figura di spicco grazie ai metodi di intimidazione congiunti alle mazzette. Non esiterà a liberarsi di componenti della sua stessa famiglia, chiunque potesse intralciare gli affari loschi legati al petrolio. Secondo la ricostruzione dei fatti di Grann, dietro Agli omicidi c'è il disegno, e la mano, di William Hale.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon