Recensione Le ragazze di Wall Street, buono l'esordio al box office

Cinema / Recensione - 08 November 2019 14:45

Jennifer Lopez diretta da Lorene Scafaria.

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Le ragazze di Wall Street Business is Business, Hustlers è il titolo originale del film, è il titolo primo in classifica al box office di ieri, giovedì 7 novembre. Al suo esordio nelle sale cinematografiche, 200 mila euro di incasso sfiorati, Le ragazze di Wall Street dimostrano di incuriosire il pubblico.


La trama vede un gruppo di spogliarelliste, nello specifico exotic dancer, reagire alla crisi di Wall Street del 2008. Le ragazze escogitano un piano per derubare ricchissimi clienti che ritengono in qualche modo responsabili della speculazione finanziaria. Il mondo dei nightclub, esplorato in Magic Mike, si interseca con dinamiche action già appartenute alla serie heist con George Clooney - la recente versione al femminile Ocean's 8 resta un termine di paragone.



Le ragazze di Wall Street recensione

Girl power e sisterhood, imitando le regole di un modello maschile, non possono avere la forza di veicolare alcun messaggio legato alla storia vera raccontata in un articolo inchiesta pubblicato dal New York Magazine nel 2015. Anche l'espediente del personaggio di Constance Wu che ripercorre i fatti, intervistata dalla giornalista, è una scelta narrativa che disorienta, considerando che il film funziona maggiormente come prodotto di intrattenimento, meno da un punto di vista della conflittualità, anche tra i personaggi coinvolti, di una true story.

Complessivamente Le ragazze di Wall Street, scritto e diretto da Lorene Scafaria, rimane un film godibile grazie al viaggio nell'immaginario sexy, il profilo provocatorio e i momenti umoristici. Jennifer Lopez è la protagonista indiscussa del film supportata da un buon cast formato da Constance Wu, Cardi B, Lili Reinhart, Keke Palmer.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon