Lo stagista inaspettato: Robert De Niro si rimette in gioco al servizio della temibile Anne Hathaway

Cinema / Recensione - 15 October 2015 13:00

Lo stagista inaspettato, Nancy Meyers dirige due mostri del cinema hollywoodiano come Robert De Niro e Anne Hathaway, in uno scambio generazionale esilarante, ma capace di toccare argomenti profondi e

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Lo stagista inaspettato (The Intern) film scritto e diretto da Nancy Meyers (L’amore non va in vacanza, Tutto può succedere), che ne è anche la produttrice. 

Trama. Ben Whittaker (Robert De Niro) è un vedovo settantenne da anni in pensione, che pur vivendo una vita serena e felice sente dentro di sé un vuoto da riempire. Un giorno trova un volantino che offre opportunità di lavoro come stagista senior per over 60 che hanno ancora voglia di mettersi in gioco. Cogliendo l’occasione Ben si ritrova a lavorare in una ditta di moda online, alle dipendenze della sua fondatrice, l’intoccabile Jules Ostin (Anne Hathaway). Riuscire a stabilire un rapporto con la giovane imprenditrice sembra impossibile, ma con ironia, disponibilità e tutta la conoscenza che solo un uomo della sua età può avere, Ben farà breccia nel suo animo.

Recensione. Quando si ha a che fare con la regina della commedia, le possibilità di entrare in sala ed uscirne con una sensazione di benessere sono davvero elevate. Infatti dopo il suo primo grande successo What Women Want (con un irresistibile Mel Gibson), in seguito la Meyers è riuscita a confezionare tre commedie di grande successo e con cast davvero ricchi. Facendo un ricorso al romanticismo più limitato (ma non così tanto come si possa pensare), in questa sua ultima pellicola la regista si dota di un duo niente male, i premi Oscar Robert De Niro e Anne Hathaway, e prova toccare l’animo dello spettatore riguardo al tema dell’anzianità. No, in questo caso non c’è nessun vecchietto in difficoltà, ma un pensionato molto sveglio che darà lezioni di vita a tutti, persino al suo capo, una donna in carriera che aveva dimenticato cosa fosse l’umanità. Lo scontro tra un uomo vecchio stile e una banda di giovani lavoratori digitalizzati creerà situazioni esilaranti, il cui culmine verrà raggiunto nella folle impresa di rubare un computer a causa di una mail invita per errore da Jules. Non solo risate però, il film racconta l’importanza di sentirsi realizzati, la necessità che ognuno ha di avere uno scopo nella vita, con l’ammonimento di non scordarsi della propria vita privata: le relazioni sociali (comprese quelle amorose) sono basilari per l’equilibrio di una persona, per quanto realizzata sul lavoro ed indipendente.

Curiosità del cast. Prima che fossero confermati De Niro e la Hathaway, furono contattati Michael Caine e Tina Fey per i ruoli di Ben e Jules. Ma a causa di impegni lavorativi quest’ultima fu sostituita da Reese Witherspoon. Finalmente nel 2014 i ruoli furono assegnati ai protagonisti ufficiali.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon