Age of Empires IV, recensione videogame per Windows PC

Games / Recensione - 01 November 2021 14:00

Il nuovo risplendere della storia

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Age of Empires IV è il ritorno storico di un grande classico degli strategici in tempo reale, una serie divenuta cult e che rappresenta un affascinante viaggio nella storia del genere umano, tra civiltà e battaglie realmente combattute. La rinascita della saga avviene per mano di Microsoft e dei ragazzi canadesi di Relic Entertainment, esperti di RTS e capaci di rinnovare e modernizzare il brand, pur mantenendo intatta la sua indole originale, che si era arenata nel fallimentare terzo capitolo, ormai lontano nel tempo e dal cuore di milioni di appassionati. Age of Empires IV arriva in esclusiva su PC Windows e sin dal day one nell'abbonamento Game Pass, con ampie possibilità di approdo su Series X|S a partire dal prossimo anno.

Age of Empires IV
La Campagna di Age of Empires IV è il fulcro dell'esperienza singleplayer del gioco, con un fascino incredibile per quanto concerne narrazione e fedeltà storica delle quattro civiltà coinvolte. Gli scenari si incentrano su inglesi, francesi, mongoli e russi, con documentari ad introdurre le varie battaglie campali e i passi chiave di ogni popolo, con riprese dal vivo in alta definizione che si sovrappongono agli schieramenti virtuali, per un respiro da epopea storica di sicuro impatto scenico. Si parte dalla storia inglese ad Hastings nel 1066, con un salto temporale che copre quasi due secoli, arrivando sino a Lincoln nel 1217; storie ravvicinate e a distanza di decenni, con strategie offensive e difensive, assalti e arroccamenti, veloci incursioni o complessi aggiramenti, personaggi storici e battaglie navali. La Campagna del gioco ci mette di fronte a tante situazioni e varietà in termini ludici, coprendo un arco narrativo di circa cinquecento anni.
Il gameplay delle partite di Age of Empires IV ripropone, in chiave tecnica moderna, le meccaniche tipiche della serie; nelle partite in singolo, così come nel multiplayer competitivo, dobbiamo fondare il nostro insediamento e raccogliere le risorse nelle zone circostanti, per costruire edifici e nuove unità. Nel gioco sono disponibili otto civiltà diverse, mentre le risorse sono divise in legno, cibo, pietra e oro e una volta raggiunti determinati parametri potremo effettuare un salto di epoca, per un totale di quattro età tecnologiche. Ognuna porta con sé nuove costruzioni, miglioramenti e unità, più gli edifici speciali da poter realizzare: l'ultimo salto tecnologico permette di costruire la nostra Meraviglia, che è uno dei parametri di vittoria nella partita. Per avere la meglio sugli avversari, infatti, abbiamo quattro possibili modi: eliminare tutte le unità nemiche, invadere i luoghi sacri, distruggere i luoghi storici del nemico o costruire la nostra Meraviglia, mentre distruggiamo quella avversaria.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon