Umberto Eco

Umberto Eco

Data di nascita: 1932-01-05

Nazione: Italia

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
Daily
Umberto Eco, un saggio affronta gli aspetti della sua opera
02-06-2020 15:15

Un recente volume di Daniele Trematore, “Il problema dell'interpretazione in Umberto Eco: Da Opera aperta a I limiti dell'interpretazione fa luce su alcuni aspetti del lavoro dello scrittore e saggista alessandrino scomparso Mel 2016.
Il volume traccia un percorso da "Opera aperta" a "I limiti dell’interpretazione", affrontando il problema dell’interpretazione nel pensiero di Umberto Eco, soffermandosi sulle opere di carattere estetico e poi su quelle di carattere semiotico. La riflessione di Eco su tali argomenti era spesso polemica, sopratutto nei confronti della storia della filosofia antica e contemporanea e i suoi maestri (da Peirce a Pareyson). Eco si muove così propugnando la libertà della pratica interpretativa contro una che ne mostra i vincoli e le problematicità. Il suo si delinea alla fine come un realismo, che per alcuni aspetti diviene anche morale.


Umberto Eco nasce ad Alessandria il 5 gennaio del 1932. Consegue la maturità al liceo classico di Alessandria "Giovanni Plana". Nei primi anni 50 fu chiamato tra i responsabili nazionali del movimento studentesco dell'AC (Azione Cattolica). Si laurea in filosofia nel 1954 all'Università di Torino con una tesi sull'estetica di Tommaso d'Aquino.
Dal 1959 al 1975 è stato co-direttore editoriale della casa editrice Bompiani. Nel frattempo nel 1961 inizia anche la sua carriera universitaria e lo porta a girare diverse università come Torino, Milano, Firenze e Bologna.
Nel 1964 pubblica "Apocalittici e integrati". Nel 1971 fonda "Versus - quaderni di studi semiotici", una delle maggiori riviste internazionali di semiotica. Ancora oggi è direttore responsabile.
Nel 1980 Eco esordisce nella narrativa. Il suo primo romanzo è "Il nome della rosa", diventa un best-seller internazionale tradotto poi in 44 lingue. Nel 1988 esce il suo secondo romanzo, "Il pendolo di Foucault". I romanzi successivi sono "L'isola del giorno prima" nel 1994, "Baudolino" nel 2000, "La misteriosa fiamma della regina Loana" nel 2004 e "Il cimitero di Praga" nel 2010. Del 2015 è “Numero zero”.
Tutti i titoli sono stati editi in italiano dalla casa editrice Bompiani.

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon