Spider-Man, nei nuovi film non teme la Disney

Comics / News - 23 August 2019 18:05

Il divorzio annunciato tra Sony e la Disney sta mettendo in crisi i fan.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

#SaveSpiderMan, #SaveSpidey più confidenzialmente, sono gli hashtag infuocati di Twitter tra i fan dell'Uomo Ragno, a dir poco perplessi, riguardo alla notizia bomba di questi giorni. Qualcuno ricorda un tweet dello stesso Stan Lee, maggio 2018, in cui il papà del giovane supereroe dotato di potenzialità drammaturgiche infinite, in bilico tra un ambiguo "diritto alla spensieratezza" e il peso effettivo delle responsabilità, dichiarava come Tom Holland fosse perfetto nei panni di Spider-Man.

Spiderman
Film Spider-Man: Un nuovo universo
Film Spider-Man: Far From Home
Spider-Man

In queste ore, proprio la figlia di Lee decide di mettersi dalla parte della Sony contro lo strapotere di Disney e Marvel rinfacciando la mania del totale controllo dei personaggi comics in nome di profitti sempre più cospicui. Complice la crisi al box office? Il 2019, infatti, batterebbe la fiacca, rispetto agli anni precedenti, anche oltreoceano.


Spidey fuori dal MCU?

Il divorzio nasce con la richiesta dei Marvel Studios, ormai parte dell'impero Disney, di una condivisione paritaria dei diritti di Spider-Man, ad oggi maggiormente custoditi nella “cassaforte” della casa produttrice. Per farci un'idea delle cifre in ballo, rispetto al successo di Spider-Man Far From Home, Disney avrebbe intascato una “misera fetta” stimato intorno al 5%.

Le implicazioni riversate sul futuro di Spidey sono sotto gli occhi di tutti con Peter Parker/Tom Holland fuori dal MCU. Tuttavia, l'Uomo Ragno sembra il supereroe targato Marvel più adatto a rinascere e, conseguentemente, maggiormente agile a lasciarsi alle spalle quel “ciò che è stato” con pochi rimpianti per diverse ragioni, anche rispetto a una certa severità di plot insita in questo progetto, più affollato che corale, pensato per fasi.
Spidey risorgerebbe, come un'araba fenice. E, probabilmente, anche a noi fan, dopo la delusione iniziale, verrebbe voglia di assecondare un benvenuto senso di liberazione.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon