Rocco Chinnici, È così lieve il tuo bacio sulla fronte: 'storia di una famiglia che si ama'

Tv / News - 17 January 2018 12:00

Il film TV "Rocco Chinnici" va in onda su Rai 1 il 23 gennaio.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il film per la televisione “Rocco Chinnici” è tratto dal libro di Caterina Chinnici “È così lieve il tuo bacio sulla fronte” (edito da Mondadori) e sarà trasmesso da Rai 1 in prima serata martedì 23 gennaio.

\r\n

A interpretare il compianto magistrato è l'attore Sergio Castellitto, il quale presta le sue doti attoriali per ripercorrere la vita di Rocco Chinnici. Il film tv narra i fatti a partire dal 1972, anno in cui Caterina frequenta l'ultimo anno del liceo.

\r\n

Grazie al racconto personale di Caterina Chinnici, il pubblico potrà assistere a un intenso racconto dell’itinerario esistenziale e professionale del magistrato assassinato a Palermo il 29 luglio del 1983. "Ho cercato di non raccontare l’ennesimo film sulla mafia dalle tinte forti, ma di concentrarmi sulla storia di una famiglia che si ama. Contraddizioni, piccoli con itti, ma soprattutto la normalità della famiglia Chinnici, su cui incombe la guerra dichiarata allo Stato dalla criminalità organizzata" - ha spiegato il regista Michele Soavi.

\r\n

La trama racconta l'attività di Rocco Chinnici dalle sue intuizioni sui legami sviluppatisi tra crimine organizzato e ambienti imprenditoriali, politici e internazionali con uno sguardo intimo sulla sua personalità attraverso la rappresentazione del rapporto con sua figlia Caterina (interpretata nel film da Cristiana Dall’Anna) divenuta anch'essa un magistrato.

\r\n
\r\n
\r\n
\r\n

"Ho voluto fortemente questo film, Rocco Chinnici – E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte, per raccontare come il ruolo di servitore dello stato sia determinante nel meccanismo democratico di un Paese" - ha commentato il produttore Luca Barbareschi. Nel cast sono presenti anche Manuela Ventura (Tina), Bernardo Casertano (Paolo Borsellino) e Paolo Giangrasso (Giovanni Falcone).

\r\n
\r\n
\r\n

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon