Oscar 2020, le ragioni del flop mentre Parasite diventa una serie tv hollywoodiana

Cinema / News - 12 February 2020 14:10

Gli Oscar 2020 registrano il flop di ascolti.

  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

La notte degli Oscar 2020, trasmessa su ABC, registra un sonoro flop di ascolti. La diretta è stata seguita da 23 milioni e 600 mila di telespettatori rispetto ai quasi 30 milioni dell'anno scorso.
Tra le cause della fuga del pubblico, il boom della fruizione in streaming che inevitabilmente ha cambiato le abitudini degli spettatori. Tuttavia, tra le ragioni del prevedibile flop di ascolti, la mancanza di un mattatore sul palco del Dolby Theatre e la prevedibilità dell'Oscar assegnato alla categoria di attori e attrici - Joaquin Phoenix, Renèe Zellweger, Brad Pitt e Laura Dern – già premiati ai Golden Globes e SAG Awards.

Academy Awards,  Oscars 2020 - immagini
Academy Awards,  Oscar 2020 - immagini del backstage

È Parasite, invece, a riscrivere la storia degli Academy Awards con 4 eccezionali statuette vinte - Miglior film, Miglior film internazionale, Miglior sceneggiatura e Miglior regia - dal sudcoreano Bong Joon-ho

Per coloro che volessero eventualmente recuperarne la visione, il film è tornato nelle sale cinematografiche italiane dal 6 febbraio - in settima posizione al box office con 2 milioni e 300 mila euro incassati. Globalmente Parasite ha incassato al box office internazionale quasi 168 milioni, cifra destinata a salire dopo il sorprendente successo agli Oscar 2020.

Intanto Hollywood sta realizzando la serie tv di Parasite, progetto targato HBO, invano ambito anche da Netflix. Il regista Bong Joon-ho, al lavoro con Adam McKay, ha escluso si tratterà di un remake. Bocche cucite sul cast, anche se rumors indicano Mark Ruffalo tra i protagonisti della serie tv.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
Advertisement Advertisement