Martin Mystère comics, il detective dell'impossibile sulla scia di un narratore di storie fantastiche

Comics / News - 05 April 2016 08:00

Una nuova avventura della Sergio Bonelli Editore su Martin Mystère dal titolo "Il Barone di Munchausen"

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il Barone di Munchausen. La Sergio Bonelli editore lo aveva annunciato che il 2016 sarebbe stato un anno di grandi novità per il detective dell’impossibile, Martin Mystère. Ed ora eccoci qui a narrare una nuova avventura e ancora una volta il racconto, immerso tra verità e immaginazione, vedrà il super detective risolvere un nuovo mistero. In uscita il 9 aprile questa avventura è la numero 343 della serie regolare del BVZM, che continua come di consueto. L’anno si è già aperto con un'avventura che ha portato Martin in Sudamerica, a indagare sul mito di Quetzalcoatl, il “serpente piumato” ora il detective dell’Impossibile si muove lungo le storie narrate dal “Barone di Munchausen” . Il soggetto del fumetto è di Alfredo Castelli e di Enrico Lotti che firmano anche la sceneggiatura, mentre i disegni sono di Esposito Bros e la copertina di Giancarlo Alessandrini.

Trama. Un’altra mission impossible per Martin Mystère che ha a che fare con un valoroso soldato racconta storie. Karl Friedrich Hieronymus von Munchausen è nato e vissuto nella Germania del XVIII secolo, oltre ad essere stato un abile soldato ha operato come uomo d’affari. Nonostante ciò si è reso celebre per una serie di racconti fantastici di cui si fingeva protagonista. Con le sue storie Karl Friedrich Hieronymus aveva la capacità di strappare un sorriso ai suoi amici, ma anche di costruire un enorme alone di mistero sulla sua figura. Le storie da lui inventate vennero raccolte in un famoso libro. Karl raccontava addirittura di un viaggio sulla luna, di voli su cavalli tagliati in due e ricuciti o addirittura di voli su palle di cannone. Fantasia, pura fantasia, eppure il dubbio che le esilaranti avventure di quest’uomo fossero reali si insinua nella mente di Martin Mystère che apre un’altra delle sue impossibili e misteriose indagini.

Martin Mystère. Prodotto dall’immaginazione di Alfredo Castelli nel 1982 e realizzato graficamente da Giancarlo Alessandrini, Martin Mystère è un archeologo, un detective, un esperto d’arte, ma soprattutto un uomo dalle sfide impossibili. Americano, vive a New York in un appartamento circondato da oggetti insoliti e libri, ma ha studiato in Italia. Ha iniziato ad indagare su grandi misteri dopo la morte dei suoi genitori in un incidente aereo. Le sue indagini, una volta concluse le racchiude in un computer . Non un super eroe, ma sicuramente un essere umano con i suoi difetti e che ama ed è fedele alla sua compagna Diana Lombard. Non un detective come tutti gli altri, nessun cliente, solo attrazione per determinati argomenti su cui vale la pena indagare.

Novità Martin Mystère. Continua la serie regolare bimestrale con Martyn che percorrerà “Il Nilo Giallo” in (uscita a giugno) e, in “Matilda Briggs” (agosto), riscoprirà un’avventura fino a oggi sconosciuta di Sherlock Holmes. E poi ancora si imbatterà nel segreto dell’“Oro di re Mida” (ottobre) e svelerà il misterioso significato di “Xibalba (dicembre). Alla fine dell’anno uscirà infatti “Martin Mystère – Le nuove avventure a colori”, il primo numero di qualcosa che sta tra un remake, un prequel e un roboot. Misteriosi esattamente come il protagonista, il team della Sergio Bonelli Editore non si sbilancia troppo, ma promette che nel corso dell’anno ci sarà “un’altra importante iniziativa” che esordirà tra fine agosto agosto e metà settembre. Nello Speciale Estivo ci sarà una nuova avventura 'dell'altro' Martin Mystère: il detective vivrà avventure ambientate negli anni Trenta come quelle raccolte nel volume Martin Mystère. Fuori tempo! alle prese, tra l’altro, con spie naziste e una vera invasione di super eroi che complicano la vita agli abitanti di New York.

Successo Martin Mystère. Tradotto negli Stati Uniti, in Francia, Spagna, Turchia, Germania, Russia e in tanti altri Paesi del mondo è un successo made in Italy. Il detective è divenuto protagonista di un'omonima serie a cartoni animati prodotta in Francia dalla Marathon Production, rivolta a un pubblico televisivo di preadolescenti. La serie animata è solo vagamente ispirata al personaggio originale ed è stata criticata da Giancarlo Alessandrin. Protagonista di diversi romanzi, ma anche di videogiochi e giochi di ruolo, essendo un uomo tecnologico non potevano certo mancare una applicazione di Martyn Mystère e una pagina facebook. Un vero e proprio successo multimediale.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon