Il giro del mondo in 80 giorni, trama cast e recensioni della serie tv con David Tennant

Tv / News - 29 April 2022 14:30

Prossimamente in prima serata su Rai1

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il giro del mondo in 80 giorni, l'adattamento del classico di Jules Verne arriva su Rai1 in prima serata dal 29 maggio. La serie tv formata da 8 puntate è una co-produzione di France 2, ZDF e Rai. Già annunciata la seconda stagione in lavorazione.


Le 10 scoperte straordinarie, viaggio al centro della Terra - immagini

Il giro del mondo in 80 giorni mantiene la dimensione avventurosa e il gusto della scoperta che si avvantaggia del progresso tecnologico in epoca vittoriana. Phileas Fogg (David Tennant) e il servitore Jean Passepartout (Ibrahim Koma) sono affiancati da Abigail Fix Fortescue (Leonie Benesch) che, diversamente dal romanzo, è una giornalista che accompagnerà i protagonisti nell'impresa per documentarla.

La narrazione prende il via con Fog, personaggio appartenente all'alta borghesia che non si è mai allontanato da Londra in vita sua, che legge sul giornale la notizia riguardo a una nuova linea ferroviaria in India capace di esplorare il mondo in 80 giorni. Ignora che il pezzo scritto dalla Fix sia errato. Invece Fog decide di sfidare l'antagonista Nyle Bellamy, entrambi membri del Reform Club, e lancia la scommessa. Farà il giro della Terra in 80 giorni tornando a Londra alla vigilia di Natale. In palio ci sono bene 20 mila sterline, una somma da capogiro. Al viaggio si unirà anche Abigail, determinata a fare carriera nel giornalismo, ambito prettamente maschile all'epoca.
Rispetto al romanzo Fogg è maggiormente disorganizzato e appare a tratti incapace di gestire gli imprevisti, mentre Passepartout viene fornito di un passato violento da cui è in fuga.


La serie tv è stata già trasmessa in Belgio, Germania, Francia, Norvegia e Regno Unito lo scorso dicembre. Negli USA è arrivata a gennaio.
Su Rotten Tomatoes il prodotto televisivo si è guadagnato l'81% delle recensioni positive della stampa con la seguente motivazione: "Il giro del mondo in 80 giorni a volte inciampa quando cerca di aggiungere risonanza moderna al capolavoro di Jules Verne, ma il cast principale funge da compagno di viaggio formidabile".


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon