Gabriel Garcia Marquez: hasta la vista al premio Nobel ed autore chiave del realismo magico

Comics / News - 18 April 2014 07:28

Lo scrittore e giornalista colombiano si è spento ad ottantasette anni a Città del Messico. Nel 1982 era stato insignito del Nobel per la letteratura grazie al romanzo "Cent'anni di

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Gabriel Garcia Marquez. A voler riprendere il titolo del romanzo che gli valse il premio Nobel, quel “Cent'anni di solitudine” che è stato tradotto in venticinque lingue, lo scrittore e giornalista Gabriel Garcia Marquez ha vissuto quasi un secolo. Non cento, ma ottantasette anni. E tutt'altro che di solitudine per fortuna.

Hasta la vista. All'inizio del mese di aprile il talentuosissimo Gabriel Garcia Marquez, colombiano nativo di Aracataca, era stato ricoverato a causa di due infezioni. Sottoposto ad un ciclo di antibiotici, non ce l'ha fatta; a distanza di giorni il mondo deve pertanto dire hasta la vista all'intellettuale sudamericano... Un saluto colmo di commozione ed, inevitabilmente, di tristezza.

La malattia. Invero le notizie trapelate sullo stato di salute di Gabriel Garcia Marquez non sembravano drammatiche. Uno dei suoi figlioli, Gonzalo Garcia Bacha, aveva tranquillizzato l'opinione pubblica spiegando come il padre,  essendo affetto da problemi ai polmoni ed alle vie urinarie, fosse ricorso ad una struttura sanitaria di Città del Messico per curarsi al meglio. Certo la tarda età dello scrittore non deve aver giocato a suo favore.

Autore chiave. Ci lascia così un autore chiave della nostra contemporaneità, che può essere definito scrittore del tempo e degli attimi di vita. Nelle sue opere temi assai importanti erano la morte e l'isolamento, entità relazionate ad una categoria temporale capace di celare per rivelare in una dimensione esistenziale che, per forza di cose, si ritrova ad essere anche teatrale.

Realismo magico. “Cent'anni di solitudine”, masterpiece di Gabriel Garcia Marquez, consegna ai posteri il suo nome. Si tratta di un testo che ha venduto oltre  cinquanta milioni di copie scuotendo con forza il mondo letterario.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon