Batman Arkham Knight recensione per PS4 e Xbox One: il gioco dell'estate

Games / News - 23 June 2015 14:00

Batman Arkham Knight debutta sulle nuove console con il capitolo conclusivo della serie Arkam, tra la presenza di vecchi nemici e della nuova Batmobile. Grazie ad un gameplay rifinito e ad una grafica

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Batman Arkham Knight games, la serie Arkham ha attraversato la scorsa generazione di console regalando tre capitoli dall’alto livello qualitativo, una chimera nel mondo dei tie-in, spesso contraddistinti da opere dal dubbio valore. Grazie a Rocksteady, la saga di Batman ha visto un’eccellente trasposizione nel panorama videoludico, con un gameplay che ha tracciato una nuova linea da seguire nei giochi action. Storia, taglio cinematografico e una caratterizzazione perfetta dell’uomo pipistrello ha permesso una rapida affermazione del marchio a livello di blockbuster, permettendo alla stessa Warner di investire nell’industria dei videogiochi, con alcune serie che riprendevano proprio l’impostazione aperta e di scontri del brand Arkahm.

Trama, nella città del degrado e dei malviventi, la minaccia dello Spaventapasseri, nemico e incubo costante di Batman, copre come un’ombra la buia metropoli di Gotham City. L’alleanza con alcuni supercriminali, tra cui Il Pinguino, Due Facce, Harley Quinn e L’Enigmista, comporta un enorme pericolo per il nostro personaggio e per la città stessa, a rischio di essere coperta da un gas velenoso. Nell'incipit di Batman: Arkham Knight, la polizia si ritrova così a mettere in quarantena strade e abitazioni, con l’obbligo di liberare e sgombrare qualsiasi quartiere. In una Gotham quasi deserta, solo i criminali e la malvivenza hanno il controllo della città fantasma, e sarà come sempre compito del Cavaliere Oscuro porre fine a questa situazione.

Gameplay, l’introduzione, nel primo Arkham, del Flow Combat System ha permesso la creazione di un sistema di combattimento innovativo, con mosse e contromosse da unire senza interruzioni. L’esempio, poi copiato da altri titoli, arriva sino alla nuova generazione con un’opera di rifinitura e una varietà sempre crescente, il tutto unito alle variabili presenti nello scenario. La maggiore novità di Batman: Arkham Knight risiede nelle fasi di esplorazione della città a bordo della BatMobile, un’introduzione che porta il giocatore a muoversi rapidamente per le strade di Gotham e in modo molto più distruttivo che in passato. A dare supporto al giocatore interverranno nel corso dell’avventura principale anche alcuni alleati dello stesso Cavaliere Oscuro, tra cui Nightwing, Robin e Catwoman. Il sistema Dual Play permette così di avere un compagno, gestito dall’intelligenza artificiale, ad aiutarci nelle situazioni più caotiche, con la possibilità di eseguire manovre finali in coppia.

Grafica, Batman: Arkham Knight presenta un impianto tecnico dal forte impatto visivo, grazie ad una città riprodotta in modo esemplare, che non differisce poi molto dalle rappresentazioni cinematografiche. Forte di un orizzonte visivo vastissimo e condizioni meteorologiche dinamiche, l’intera città è liberamente esplorabile a piedi o volando sui tetti, o anche a bordo della nostra BatMobile. Il dettaglio e gli effetti sulle superfici, in particolare sotto la pioggia, restituiscono una visione eccellente, sempre curata in ogni minimo dettaglio. L’ottima caratterizzazione di nemici e alleati si unisce ad un Batman mai così splendido, per definizione e resa estetica, con animazioni sempre fluide e credibili.

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Batman

Batman Movie, con Robert PattinsonLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon