Macbeth

Comics / News - 08 October 2008 19:21

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

La vita non è che un'ombra in cammino

Macbeth è un generale di Duncan, re di Scozia. Assieme all’amico Banquo torna da una battaglia vittoriosa: nella foresta incontra tre streghe che gli profetizzano che lui sarà thane-barone di Cawdor e che diverrà re; invece l’amico, Banquo genererà dei re. Macbeth poco dopo è effettivamente nominato thane e comincia a credere che il vaticinio delle streghe si avveri. Morso dal dubbio e da una primaria insicurezza, istigato dalla moglie Lady Macbeth uccide il re Duncun e diviene nuovo re di Scozia. Il timore che la profezia delle streghe possa avverarsi in maniere completa lo assilla: loro avevano predetto che la stirpe non sarà la sua bensì di Banquo. Così commissiona l’assassinio del fedele amico, ma il figlio riesce a fuggire dagli attentatori. Macbeth precipita così nella più profonda prostrazione, oppresso dai rimorsi e perseguitato dallo spettro di Banquo, che vede addirittura sedere alla sua tavola.

Si reca di nuovo dalle streghe: le tre sorelle consigliano di guardarsi da Macduff, un amico del re assassinato Duncan; inoltre profetizzano che “Macbeth non sarà ucciso che quando la foresta di Birnam marcerà su Dunsinane”. Non solo, “nessun nato da donna potrà nuocere a Macbeth”. Macbeth si tranquillizza.

Intanto Lady Macbeth, inorridita dai gesti compiuti comincia a vedere sopra le proprie mani un continuo fluire di sangue. Ossessionata dalla visioni delle due vittime, diventa pazza e si suicida.

Macbeth comanda la strage al castello di Macduff, di cui fa assassinare moglie e figli. Macduff avanza, l’esercito strappa dei rami dalla foresta così da mimetizzarsi: “non sarai ucciso che quando la foresta di Birnam marcerà su Dunsinane”. Macduff lotta con Macbeth; Macduff è nato con il parto cesareo, propriamente non è nato da donna: “Nessun nato da donna potrà nuocere a Macbeth”. Macbeth si vede sconfitto e muore.

Immaginare oggi la vicenda del vicepresidente di una nazione che uccide il premier e ne prende il posto, facendo sembrare l’assassinio un incidente. Shakespeare ha saputo entrare nelle branchie del potere, mostrando quanto sia facile raggirarlo. Da lì è penetrato nelle viscere più oscure della psiche della persona: la volubilità di Macbeth, i condizionamenti della moglie che a sua volta era forse mossa da un dispiacere esistenziale. Lady Macbeth potrebbe essere sterile e la sua patologia ha aperto il suo cinismo: per questo il timore di Macbeth è di non avere una stirpe.

La tragedia – composta nel 1605-06 - appartiene alla quadrilogia della disperazione, di cui fanno parte Amleto, King Lear e Othello.

Macbeth (The tragedy of Macbeth), William Shakespeare, 1605-1606

 

 

 

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

William Shakespeare scrittore

Notizie, opere di William Shakespeare, film tratte dalle opereLeggi tutto



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >