Michael Jackson: nuove verità sulla morte. Intanto Mtv prepara uno speciale per celebrare il Re del pop

Daily / News - 24 June 2013 07:22

Michael Jackson – Sarebbe bello se il re del pop fosse ancora vivo ma, a 4 anni dalla morte avvenuta il 25 giugno 2009, emergono invece nuove inquietanti verità sullo stato di salute di Michael Jackso

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

60 giorni senza dormire. Questa è l'inquietante verità sullo stato di salute del re del pop emersa nel processo tra la famiglia della popstar e l'AEG Live. Secondo Charles Czeisler, già consulente del sonno per NASA e CIA, il re del pop non avrebbe avuto la fase REM per i suoi ultimi 60 giorni di vita a causa della continua assunzione di propofol, l'anestetico somministratogli regolarmente dal dottor Conrad Murray fino alla tragica iniezione che ne avrebbe causato la morte il 25 giugno 2009. Il propofol, ha spiegato Czeisler, interrompe il normale ciclo del sonno, e, proprio perché dormire è indispensabile per vivere, Michael Jackson anche senza quella fatale iniezione non sarebbe sopravvissuto a lungo.


A ulteriore prova della sua teoria, Czeisler ha citato gli stati di depressione, paranoia e ansia che affliggevano Jackson nei giorni immediatamente precedenti la morte: sintomi tipici di chi è privato della fase REM troppo a lungo.

Mtv, per celebrare l'anniversario della scomparsa di Michael Jackson, sta intanto preparando una programmazione speciale da dedicare alla sua memoria. Dopo aver trasmesso sabato 22 giungo su MTV classic Micheal Jackson vs Jackson Family/Popstars e la Top 20 dei migliori video di MJ, su Mtv Music il 25 giugno, anniversario della morte, andrà in onda alle 13 e alle 23 la Top 10 MJ; classifica dei migliori brani musicali di Michael e, di conseguenza, del pop in generale. 

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon