Elisabetta Canalis quasi mamma di un drago: mostra un pancione pieno di aculei

Tv / News - 10 April 2013 14:35

La popolare show-girl posta su Instagram foto scherzose

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Elisabetta Canalis non ha mai manifestato pubblicamente il desiderio di metter su famiglia. Ed infatti, nonostante l'età che avanza implacabile anche per lei, a diventare madre ancora non ci pensa. Almeno nel mondo reale. In una dimensione magica, invece, fatta di allegre fantasie, potrebbe addirittura diventare mamma di un bel draghetto! Questo paiono dirci le foto scherzose che la bella sarda ha postato su Instagram, mostrando un ventre rotondo e colmo di aculei.

\r\n

La voglia di ridere e giocare è tornata alla grande per Elisabetta che, reduce dagli amori finiti male con l'attore George Clooney e con lo stuntman Steve-O, è adesso di nuovo felicemente innamorata. Si è fidanzata con un atletico giovanotto: il suo personal trainer Marcus Kowal con cui condivide tempo libero, tenerezze ed allenamenti. Marcus è un insegnante di Krav Maga che, come lei, abita a Los Angeles ed i due sono stati paparazzati in scatti colmi di passione, esibiti in Italia durante la trasmissione tv "Verissimo" su Canale 5. Altre foto li vedono insieme in via Montenapoleone a Milano, mentre fanno shopping e si concedono svago e relax.

\r\n

La fascinosa Canalis pare davvero trovarsi a suo agio accanto al biondo partner d'origine scandinava. Marcus è svedese e, recenti indagini, fanno interessanti rivelazioni sugli uomini nord europei. Stando ad una ricerca del sessuologo Willy Pasini, i maschi scandinavi paiono essere i più focosi del continente a letto, con una media di centocinquantasei rapporti annui. Inoltre gli svedesi, secondo un altro studio firmato dall'Università di Oxford, risultano fra i più appetibili mariti del mondo grazie alla loro propensione nei confronti della parità di genere fra uomo e donna. Sono anche più propensi ad occuparsi delle faccende domestiche come lavare i vestiti e cucinare i pasti in confronto alle loro controparti delle altre nazioni.

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >