William e Kate...una favola da cinema

Cinema / News - 04 May 2011 06:00

i film più significativi sulle coppie reali da La Principessa Sissi al Principe cerca moglie

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Solo pochi giorni fa si è verificato un evento mediatico che ha fatto sognare il mondo intero, rievocando fantasie infantili di miracolosi connubi tra gente comune e principi o re. L'evento in questione è stato il tanto atteso matrimonio tra William, primo figlio del principe di Galles Carlo d'Inghilterra e della scomparsa Diana, secondo nella linea di successione al trono del Regno Unito, e la borghese Kate Middleton, fidanzata storica e sua compagna di studi all'università. Ma tornando al cinema, vengono alla mente diversi film che richiamano questa situazione tipo: il principe o la principessa che si innamorano inaspettatamente di una persona non nobile che a sua volta corona il suo sogno di accedere ad un mondo da favola (almeno all'apparenza) senza esserselo cercato, un po’ come vincendo alla lotteria.

I primi film che vengono in mente sono senz'altro quelli della trilogia dedicata al personaggio di Elisabetta di Baviera, imperatrice d'Austria e moglie di Francesco Giuseppe I d'Austria, meglio conosciuta come la principessa Sissi, ossia La principessa Sissi (1955), Sissi, la giovane imperatrice (1956) e Sissi - Il destino di un'imperatrice (1958). Serie di grandissimo successo degli anni '50 ma che continua a far sognare anche ai giorni nostri, ha come protagonista la sedicenne principessa Elisabetta di Baviera, detta "Sissi", che, vestita da semplice campagnola durante una passeggiata in campagna, incontra il giovane imperatore Francesco Giuseppe che se ne innamora perdutamente. I due, pur ostacolati dalla madre di lui che la ritiene indegna di diventare imperatrice perché troppo giovane e sbarazzina, convolano a nozze coronando il loro sogno d'amore. I due episodi successivi della serie seguono le loro particolari difficoltà di coppia imperiale.

Del 1957 è poi la commedia romantica diretta e interpretata da Laurence Olivier con Marilyn Monroe intitolata Il principe e la ballerina. Ambientato nella Londra degli inizi del'900, parla di una vivace ed esuberante ballerina americana che fa innamorare di sé il principe reggente del piccolo stato della Carpazia. Tra intrighi di corte sventati e scene di ironica seduzione il film risulta godibile anche se non particolarmente riuscito. Altra storia di amori reali è quella descritta nel film del 1933 La Regina Cristina in cui l'indimenticabile Greta Garbo diede una delle sue più significative interpretazioni. Nel film la regina Cristina di Svezia, decisa a non piegarsi a un matrimonio politico, se ne va in giro in abiti maschili al fine di non farsi riconoscere fino a quando si innamora dell'ambasciatore di Spagna mandato appunto per chiedere ufficialmente la sua mano. Inconsapevoli delle reciproche identità, passeranno una notte insieme in una locanda, tra romanticismo e divertenti equivoci. Altro film che ha fatto tanto sognare e che capovolge la favola di Cenerentola è Vacanze romane del 1953, interpretato dai grandi Gregory Peck e Audrey Hepburn, che ha reso quest'ultima e la Vespa famose in tutto il mondo. Qui la principessa Anna, reale di una non specificata nazione, affronta un viaggio diplomatico visitando le grandi capitali tra cui Roma. Una notte, esausta dagli infiniti obblighi richiesti dalla sua posizione, ha un collasso nervoso e si fa soministrare un sedativo. Fugge così di nascosto e nel suo vagabondare per le vie di Roma si addormenta su un marciapiede dove la trova un bel giornalista che le da ospitalità. I due trascorreranno momenti indimenticabili, anche se alla fine, ognuno dovrà tornare alla propria vita e ai propri obblighi.

Ricordiamo infine un film relativamente più recente, perché del 1988, ma decisamente più commerciale in cui i protagonisti riescono a coronare fino in fondo il loro sogno convolando a nozze. Si tratta del Principe cerca moglie diretto da John Landis con Eddie Murphy. Molto spassoso, parla del giovane principe di Zamunda, il ventunenne Akeem, che, desideroso di scegliere da sé la futura moglie, intraprende con il suo amico e servitore un viaggio nel quartiere newyorkese del Queens totalmente sviato dal nome e inconsapevole del fatto che sia una delle zone più povere della città. Qui,dove nessuno conosce la sua identità, inizierà a lavorare come sguattero in una tavola calda e si innamorerà di una ragazza come tante. Tra risate ed equivoci si giungerà al più romantico e scontato dei finali: il favoloso matrimonio tra i due giovani. Per dovere di cronaca, citiamo anche due piccoli film sul tema: Piccolo grande amore del 1993 diretto da Carlo Vanzina e interpretato da Roul Bova e Favola, film tv del 1996 con Ambra Angiolini.

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >