Di Pietro: Reazioni Alle Sue Parole Sull'Aggressione A Berlusconi

Daily / News - 13 December 2009 21:15

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

L'opposizione disapprova le parole di Antonio di Pietro riguardo l'aggressione a Silvio Berlusconi ad opera di Massimo Tartaglia. Il leader dell'Idv ha commentato che il premier con il suo atteggiamento anticostituzionale istiga la violenza. Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione Comunista ritiene che la differenza tra dialettica politica e la violenza è necessaria: l'aggressione non può essere comunque usata dalla maggioranza di governo per impedire a chiunque di criticare Berlusconi.

Per Fini "le dichiarazioni di Antonio Di Pietro sono inaccettabili. Non si può in alcun modo giustificare un atto di violenza". Per il ministro Franco Frattini, "a forza di invocare la piazza violenta purtroppo qualche delinquente agisce".

 

Intanto Berlusconi, che avrebbe espresso il desiderio di essere dimesso dovrà rimanere in ospedale per almeno 24 ore, a causa della infrazione riportata al setto nasale. Il labbro si è spaccato, due denti hanno subito danni, è stato sottoposto ad una serie di esami maxillo facciali ed ad una tac.

 

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon