The Conjuring 3, le novità sul film

Cinema / Editoriali - 14 September 2018 10:00

Il film segue il franchise horror tratto da storie vere

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

The Conjuring 3 è il film ancora in fase di pre-produzione, essendo quasi completata a sceneggiatura. È il sequel del franchise The Conjuring, che contempla anche gli spin-of The Nun - attualmente nelle sale - e Annabelle


Film The Conjuring 3

È certa la realizzazione di The Conjuring 3, così come riportato da diverse fonti. Il giornalista Eric Eisenberg  del sito Cinemablend ha riferito di aver parlato con il produttore del film Peter Safran proprio alla proiezione di The Nun: il film del 2016 ha avuto una reazione positiva da parte della critica e del pubblico (319,5 milioni di dollari, come il su predecessore del 2013). Safran ha confermato che le riprese  inizieranno nel 2019 per un’uscita che si ipotizza per l’estate del 2020. Ma non ci sarà James Wan alla regia.

David Leslie Johnson sta lavorando alla sceneggiatura: l’autore ha anche scritto The Conjuring - Il caso Enfield e ad Acquaman, sempre diretto da James Wan. Proprio perché il regista è impegnato nel film tratto dal fumetto della DC Comics, è improbabile che partecipi alla direzione del film, riservandosi il ruolo di produttore.


Ma c’è una sua frase di Wan che potrebbe gettare una luce sulla trama. Nel 2016 ha infatti affermato che il progetto avrebbe dovuto allontanarsi dalla configurazione della casa stregata che abbiamo sempre visto, e realizzare qualcosa di diverso con i personaggi stabiliti. I film sono tratti dal lavoro dei Edward e Lorraine Warren, due  investigatori e autori di libri sul paranormale. Edward Warren (scomparos nel 2006) ha anche pubblicato Werewolf: A True Story of Demonic Possession nel 1991, e Wan ha proprio affermato che poteva essere un ottimo spunto per realizzarne un film. 

Infatti è circolata la voce - anche confermata dalla trama presente su Imdb - che la terza puntata potrebbe affrontare uno dei casi più oscuri dei Warren, che coinvolge un uomo di nome Bill Ramsey. Bill sarebbe stato posseduto da un demone simile a un lupo mannaro nel Regno Unito. La coppia di cacciatori tornerebbe quindi in un ambiente simile  a quello di The Conjuring 2 , ma introdurrebbe un grande salto temporale dal secondo film (a cui il franchise non è estraneo), dato che l'esorcismo di Ramsey avvenne nel 1983.

Bill Ramsey viveva a Southend, nell’Essex e da bambino conservava una rabbia rara: un giorno  sradicò un paletto, lo faceva oscillare come una mazza e nemmeno i suoi genitori riuscirono facilmente a strapparglielo. Poi si mise del filo in bocca e cominciò a rosicchiarlo, ringhiando. Nel 1983 - dopo 15 anni di normalità trascorsi da quell’episodio -  era con alcuni amici in un pub locale, avvertì dei gelidi brividi, si controllò allo specchio e vide un lupo che lo guardava. Nel tragitto in macchina verso casa iniziò a ringhiare, le mani si trasformarono in artigli e Ramsey cercò di mordere la gamba del suo amico. Dopo 18 mesi avvertì un dolore al petto, si recò al pronto soccorso e affondò i denti nel braccio dell’infermiera. I testimoni rivelarono che Bill aveva le spalle curve e entrambe le mani si erano raggrinzite, con le labbra nude come un animale rabbioso ed una forza inumana. 

Ed e Lorraine Warren credendo che Ramsey fosse una vittima del possesso demoniaco organizzarono il rito dell’esorcismo, dopo il quale non presentò più simili trasformazioni.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon