Btclivetrade masthead

Play At Home 2021: i giochi gratuiti su PlayStation 4

Games / Editoriali - 01 April 2021 14:00

Il regalo di Sony per superare il nuovo lockdown

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Sony torna nel 2021 con la sua ottima e lodevole iniziativa nata durante il primo lockdown di un anno fa esatto, quando regalò alcuni titoli agli utenti PS4 per superare il momento di chiusura forzata in casa. Il Play At Home, dopo aver regalato la Nathan Drake Collection, Journey e Ratchet & Clank durante il corso del 2020, apre la nuova primavera con ben nove titoli in regalo, a cui si aggiungerà a fine aprile anche l'edizione completa di Horizon Zero Dawn.

Horizon Zero Dawn
La ricca offerta su PlayStation 4|5 durerà sino al 23 aprile e si divide tra giochi in realtà virtuale per PS VR e titoli canonici PS4, da cui partiamo: The Witness è un'avventura interamente incentrata sugli enigmi ambientali, con un'isola liberamente esplorabile in cui affrontare rompicapi dalla difficoltà crescente. Il titolo fa dei cromatismi spinti e del comparto artistico uno dei suoi maggiori pregi, insieme ad un livello di sfida degli enigmi mai banale, con una ricerca della soluzione complessa e ingeniosa.

Enter The Gungeon è un rogue like in pixel art, con dungeon generati in maniera procedurale e in cui ogni livello corrisponde ad un capitolo di gioco, con boss finale e permadeath in caso di insuccesso.

Abzu è un'esperienza sottomarina riflessiva e artistica, un viaggio nelle acque e nei misteri delle profondità, dove si nasconde un'Atlantide perduta. Nei panni di una leggiadra creatura marina, il titolo ci trascina nelle correnti e nei fondali oceanici, per un'opera sviluppata dagli stessi autori di Journey, che faceva del viaggio e della cifra stilistica gran parte del suo enorme fascino.

Subnautica è un altro titolo che ci getta in fondo al mare, questa volta con una componente survival marcata e una trama tanto criptica quanto intrigante. La grande atmosfera e mistero del titolo si affiancano a meccaniche di sopravvivenza, dove recuperare risorse e costruire l'equipaggiamento necessario a fuggire dalla nostra situazione di emergenza, che ci vede dispersi in pieno oceano.

Dal 20 aprile sarà possibile scaricare anche Horizon Zero Dawn: Complete Edition, l'open wolrd post apocalittico di Guerrilla Games, qui nella sua versione definitiva con il DLC The Frozen Wilds. Il gioco, passato sia su Now che nel Plus, è l'occasione ideale per quei pochi giocatori che non si sono ancora avvicinati all'action ideato dalla software house olandese, una delle più talentuose tra i first party Sony. Impianto tecnico tra i migliori su PS4, con un'ambientazione che unisce passato e futuro, tra umani riuniti in tribù ed enormi dinosauri meccanizzati. Accanto ad una storia affascinante e ben scritta, al netto di personaggi poco incisivi, abbiamo un gameplay vario e dinamico contro le creature e una componente visiva di assoluto livello, che delinea un mondo davvero meraviglioso, ormai ripreso con forza dalla natura stessa.

Rez Infinite è il collegamento tra titoli classici e realtà virtuale: il gioco è un grande cult degli anni Novanta, rimasterizzato in alta definizione e giocabile sia su schermo che con PlayStation VR, per un'esperienza che getta il giocatore in mezzo ai visionari e poligonali scenari dell'opera di Mizuguchi.

Il carnet delle produzioni disponibili solo su PS VR inizia con la presenza del miglior gioco in realtà virtuale per PlayStation 4: si tratta di Astro Bot Rescue Mission, il primo titolo dei Japan Studio a mostrare tutte le enormi potenzialità dell'headset Sony unito alle funzionalità del DualShock 4. Il prodotto è senza ombra di dubbio il manifesto della VR su console, con un platform tenero e divertente che mette in scena una varietà di situazioni e trovate eccezionali. Vivere gli scenari dall'interno, ruotando la testa e scovando i robottini nascosti, muoversi in ambienti graficamente validi e morbidi, dove la tridimensionalità dell'immagine e la grandezza di certi boss restituiscono un feedback visivo di alto livello, sono le caratteristiche che fanno di Astro Bot una delle esperienze più appaganti e coinvolgenti su PS VR.

Moss è un'avventura con protagonista un buffo e tenero topolino all'interno di scenari che ricordano dei diorami, con una prospettiva in prima persona che pone il giocatore all'esterno dell'ambientazione. Il gioco combina elementi di esplorazione, platform e scontri all'arma bianca, per una produzione estremamente apprezzata e visivamente piacevole.

Thumper è un rythm game in realtà virtuale, con alcune dinamiche che ricordano i vecchi Guitar Hero, ma declinati in una componente estremamente più dinamica e d'azione. Evitare ostacoli, saltare sopra gli oggetti e sconfiggere i nemici, tutto ruota attorno al nostro tempismo e precisione nel premere i tasti, andando di pari passo alla componente musicale del gioco.

Paper Beast è un'altra avventura in prima persona di assoluto livello, in termini artistici e di ricerca visiva: ambientazioni oniriche e ovattate, un mondo popolato da creature di carta con cui possiamo interagire, spostandole per la mappa, risolvendo enigmi e aprendo nuovi percorsi verso la nostra meta.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon