Nebula e Gamora, le possibilità dei personaggi nei film Marvel

Comics / Editoriali - 17 May 2019 07:30

Nebula e Gamora dopo Avengers: Endame verso Guardians of the Galaxy

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Karen Gillan nel ruolo di Nebula e Zoe Saldana in quello di Gamora nel film Avengers: Endgame sono due dei personaggi più incisivi, che aprono la possibilità ad uno sviluppo delle loro trame.

Nebula (Karen Gillan) in Avengers: Endgame è pioniera della battaglia contro il suo padre adottivo Thanos (Josh Brolin): in Infinity War (2018) era torturata da lui, che stava tentando di convincere la sua sorella adottiva Gamora a rivelare la posizione di uno degli Infinity Stones di cui aveva bisogno per diventare potente. 


Film Guardians of the Galaxy Vol. 3
Film Avengers: Endgame

In Avengers: Endgame lei appare redenta, tanto da risultare uno dei personaggi più complessi della serie di 22 film della Marvel:  è anche sorella di Gamora (Zoe Saldana) e la più improbabile dei Vendicatori. Inoltre è il punto di svolta per la reazione degli Avengers contro Thanos, come intermediaria tra le due fazioni.  

È un’antieroina dalla pelle blu, con una rabbia covata a causa dell’ingerenza paterna. È  potenziata come cyborg ed è  entrata nella serie come spietata antagonista in "Guardiani della Galassia" di James Gunn, mentre in  "Guardians of the Galaxy Vol. 2  diviene un personaggio che soccorre Peter Quill - Star Lord (Chris Pratt). 

Karen Gillian nel ruolo di Nebula in Avengers e Guardians of the Galaxy

In un’intervista rilasciata alla giornalista del  Los Angeles Times Jen Yamato, la Gillian ha detto: “Adoro così tanto questo personaggio. Sono stata ossessionato da lei sin dall'inizio perché è una creatura così complessa, ma rappresenta anche molti dettagli dei comportamenti umani con cui tutti possiamo relazionarci. Sono così felice che le persone si stiano immedesimando in lei... James Gunn ha creato questo personaggio con delle motivazioni davvero chiare per come appare, quindi è stato facile percepirla come una cattiva. Ma esplorando le sue ragioni dietro a ciò, la comprendi e hai più empatia nei suoi confronti - e poi non è più così malvagia”.

Se è vero che trova un nuovo livello di perdono, sarà in Guardiani della Galassia Vol. 3 che la vedremo esibirsi. Inoltre la possibilità che la Marvel tragga degli spin-off dal personaggio non è remota: la stessa Gillian ha detto che amerebbe vederla rubare l'Infinity Gauntlet e conquistare l'universo. “Penserai: ‘Oh, è arrivata così lontano! È così brava! E poi all'ultimo secondo ... no, sto scherzando. Non voglio che ritorni ad essere malvagia”. Infine dice che le piacerebbe veder il suo personaggio uscire con Captain America. 


Cosa accadrà al personaggio di Gamora interpretata da Zoe Saldana

Più problematica è la presenza di Gamora nei prossimi film della Marvel. La donna  dalla pelle verde ha un futuro  non cristallino come la maggior parte dei fan potrebbe sperare. Infatti - senza effettuare spoiler - vi è la possibilità che dopo lo schiocco di dita di Thanos in Infinity War lei sia morta, mentre in Endgame appare sotto un’altra forma. I fan della Marvel dovranno attendere fino a  Guardians of the Galaxy Vol 3 per scoprire cosa è successo a Gamora dopo lo schiocco di dita effettuato da Tony Stark. 


“Non sappiamo se fosse stata ridotta in polvere o se sia sopravvissuta", ha detto il regista Joe Russo al giornalista Travis Clark a magazine Business Insider. "Questa è probabilmente una domanda a cui i Guardiani [3] risponderanno", aggiungendo che Star-Lord (Chris Pratt) che è innamorato di lei sia altrettanto all’oscuro del prosieguo. "Neanche Quill  lo sa. I film futuri risponderanno a questa domanda". 

È evidente che Star-Lord e il resto della squadra, incluso il nuovo arruolato Thor (Chris Hemsworth), intraprenderanno una missione per localizzare Gamora in  Guardians of the Galaxy Vol. 3.  In un'intervista a Sirius FM, i Russo hanno affermato che "Thor è su una nave alla fine [di Endgame] con i Guardiani della Galassia, non sappiamo se Gamora è viva o morta e lui (James Gunn) potrà fare tutto ciò che vuole con quegli storyboard". In Endgame, Peter Quill in una scena ricerca la sua fidanzata scomparsa (o la sua versione alternativa) sul computer della nave dei Guardiani. I registi hanno detto a ComicBook.com: "Quill la sta cercando alla fine del film: è viva, è morta? Non ne abbiamo idea. Anche se è viva, non è la stessa Gamora, il modo in cui le timeline funzionano è che hai un personaggio diverso, non è la stessa persona, non ha gli stessi ricordi emotivi, non ha il  medesimo  rapporto con lui... per quanto possa sembrare la stessa persona, non ha le stesse esperienze. Questo è un nuovo viaggio per lui".

Gamora in Guardiani della Galassia ha reso chiaro a Quill  che non provava niente per lui. Ma anche Quill è ambiguo, come ha detto a Mauxa  il suo creatore Steve Englehart: “Chi mi ha seguito ha continuato a scriverlo come un personaggio stronzo, privandolo dei suoi modi grezzi e trasformandolo nel ‘simpatico bastardo’ che è oggi”. Gamora aveva già dei dubbi sui suoi piani per gli Infinity Stones e stava nascondendo la sua conoscenza della Pietra dell'anima, risolutrice del franchise degli Avengers . Aiuta anche Nebula a sconfiggere il padre nella battaglia finale di Endgame: ciò pone le basi affinché se lei apparirà, sarà un personaggio positivo ma con dei lati oscuri.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon