Il Moulin Rouge a Parigi, dal can can al quartiere che ricrea le foto di un'epoca

Daily / Editoriali - 25 May 2021 12:39

Il Moulin Rouge è oggi uno dei luoghi più visitati di Parigi

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Moulin Rouge simbolo della Belle Epoque

Il Moulin-Rouge è il primo music hall europeo che ha saputo coniugare danza e sensualità. Nacque nel cuore di Parigi, nel quartiere di Montmartre il 6 ottobre 1889: i fondatori - Joseph Oller e Charles Zidler – erano uomini di affari, tanto che nel medesimo luogo gestivano un locale da ballo all’aperto, e il Mouline Rouge al chiuso avrebbe permesso una contiguità finanziaria. L'obiettivo era soprattutto permettere ai più ricchi di venire a divertirsi in un quartiere alla moda, e l’architettura della location agevolava questo scopo. Il giardino era decorato con un gigantesco elefante, le donne che si esibivano avevano le cosiddette “mutande con fessura”, cosicché durante l’esibizione allettassero i sensi degli spettatori. Il pittore Henri de Toulouse-Lautrec con i suoi poster assicurò al Moulin-Rouge una rapida notorietà internazionale. Con velocità piccoli impiegati, residenti di Place Blanche, artisti, borghesi, uomini d'affari, donne dell’aristocrazia e stranieri di passaggio si affollarono per assistere allo spettacolo (che oggi costa una media di 122 euro, e conta 600.000 spettatori all’anno).

1 di 6

Moulin Rouge

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon