I giochi del PlayStation Now di aprile 2021

Games / Editoriali - 09 April 2021 14:00

Marvel's Avengers, Borderlands 3 e The Long Dark

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Dopo un mese di marzo sottotono, l'uovo di Pasqua per gli abbonati al PlayStation Now nasconde una gradita sorpresa, un tris di giochi molto interessanti: due game as a service tripla A e un titolo più piccolo ma ugualmente affascinante.

Borderlands 3
Marvel's Avengers è il game as a service di Square Enix ambientato nell'universo Marvel, con personaggi e villain su licenza, seppure i volti non sono presi direttamente dagli attori di Hollywood ma si rifanno alle fattezze dei comics. Uno dei difetti estetici del titolo risiede proprio qui, complice un caracter design piuttosto anonimo, con volti poco incisivi e che lasciano l'amaro in bocca nel paragone con le pellicole cinematografiche. Dove il gioco riesce è invece in una Campagna ben sviluppata, con missioni divertenti sia se giocate in singolo che nel multiplayer cooperativo, dove il titolo, ovviamente, dà il meglio di sé. La storia parte da Ms. Marvel, la Inumana che ha il compito di riunire gli Avengers per contrastare le mire dell’AIM; nel gioco impersoniamo sei differenti eroi, che si alternano nel corso delle vicende: Hulk, Captain America, Thor, Iron Man, Black Widow e Ms. Marvel.

Borderlands 3 è il looter shooter di Gearbox, il seguito per PS4 di una serie che aveva tracciato una linea netta nella generazione passata, in termini di esperienze multigiocatore. La chiave cooperativa è infatti centrale, in un universo carico di fascino estetico e con una trama ben sceneggiata: dialoghi sempre pervasi da un'ironia di fondo ammaliante, con personaggi, battute e scambi curatissimi, che disegnano un mondo di gioco vivido e perfettamente caratterizzato. Il sistema di shooting è quello di uno sparatutto in prima persona, dinamico e basato sulle statistiche del giocatore, con abilità e perk da sbloccare, con quattro differenti classi di personaggi che modificano l'approccio al gioco, avvicinandolo allo stile dei GDR. Le dinamiche da FPS mettono invece al centro dell'esperienza centinaia di armi che troviamo come ricompensa, peculiari nell'estetica e nei danni che possono infliggere, tra bonus e caratteristiche elementali, con differenti combinazioni da modellare attorno al nostro stile di gioco.

The Long Dark è un survival che ci porta nelle terre canadesi, inesplorate, gelide, meravigliose e al tempo stesso potenzialmente mortali; il nostro viaggio, che sia libero o che segua la storia, ci conduce attraverso il freddo e i pericoli della natura, in una lotta continua per la sopravvivenza. Fame, sete, vento, gelo, stanchezza, morte, ogni sensazione e sentimento umano permea la nostra avventura, nella ricerca di risorse e cibo, un riparo o un luogo sicuro dove riposare. L'esperienza può essere modellata a seconda delle esigenze del giocatore, con cinque diversi livelli di difficoltà che definiscono anche l'ambiente e le insidie che da esso derivano. Se al livello più basso gli animali non sono mai ostili se non attaccati, al livello più alto ogni elemento della natura può condurci verso la fine, in un continuo scambio tra la vita e la morte.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon