I ponti di Madison County, con Meryl Streep e Clint Eastwood: il tradimento non è immorale

Cinema / Editoriali - 31 December 2020 11:30

I ponti di Madison County è in streaming

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

I ponti di Madison County (Bridges of Madison County, 1995) è uno dei film romantici che più ha avuto successo nella storia del cinema. Ha incassato 182 milioni di dollari, e il taglio da thriller amoroso è affidato al regista Clint Eastwood, che nella sua carriera si è cimentato solo in storie di azione, suspense o drammatiche.


Un recente articolo di 6abc.com cita il film Sylvie's Love del 2020 come il migliore di simile genere. E riporta la frase cardine di Bridges of Madison County: "una relazione con questo grado di certezza arriva solo una volta nella vita'. Questo film dà a queste parole un nuovo significato e le fa sembrare ancora più vere”.

La trama di I ponti di Madison County

La trama di I ponti di Madison County è quella di Francesca (Meryl Streep), una donna italiana che con il maritò si trasferisce nell'Iowa, durante la seconda guerra mondiale. Ha il compito principale di prendersi cura della sua famiglia ed essere la perfetta casalinga. Ciò non lascia spazio ai suoi desideri, assopiti dietro la quotidianità. Desideri che si riaccendono dopo aver incontrato il fotografo del National Geographic Robert Kincaid (Eastwood). Mentre il marito e i figli di Francesca sono fuori ad una fiera, i due hanno una relazione appassionata di quattro giorni. Quando la relazione emerge, la famiglia irrompe su di loro: ma il tempo trascorso insieme e l'attrazione tra i due è il fulcro del film, esemplificato dalla sequenza in cui Robert e Francesca si guardano negli occhi dopo la loro separazione, e Francesca tiene la maniglia della portiera della sua macchina, come se decidesse in quel momento di lasciare suo marito.


Il magazine Indianexpress in un articolo considera il film esente da lezioni morali, perché l'adulterio è immorale: “Ma che dire di dare un no al tuo amore e vivere una vita morta. Come è giustificato?”, scrive. Da racconto di una situazione scabrosa, il film diviene quindi l'elegia di una storia d'amore di due anime che si sono ritrovate e poi perse, intreccio di sogni e speranze dell'eroina che assume una nuova consapevolezza di sé dopo la breve interazione con un misterioso sconosciuto.

Il libro I ponti di Madison County

Il testo originale da cui è tratto il film è il romanzo Bridges of Madison County (1992) di Robert James Waller, che vendette 60 milioni di copie in tutto il mondo. Waller stava fotografando il fiume Mississippi con un amico quando decise di rivolgere l'obiettivo verso i ponti coperti della contea di Madison, Iowa. Questo evento, insieme a una canzone che Waller aveva scritto anni prima sui "sogni di una donna di nome Francesca", gli diede l'idea per il romanzo, che completò in undici giorni.

Dallo stesso romanzo è tratto il musical Bridges of Madison County con Jennifer DeDominici e Dieter Bierbrauer, interrotto a febbraio 2020 a causa dell'emergenza dovuta al coronavirus. Il film è disponibile in streaming su Amazon Prime Video, Netflix, Google Play e YouTube.

 

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon