FIFA 21 vs eFootball PES 2021 Season Update

Games / Editoriali - 15 October 2020 14:00

L’eterna lotta calcistica tra EA e Konami

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Ogni anno gli appassionati di calcio virtuale si pongono la stessa domanda: meglio FIFA o PES? Se nella precedente generazione, e per metà dell’attuale, la risposta pendeva sempre e a ragion veduta verso il calcistico di EA, da qualche anno la bilancia si è spostata decisamente verso la cura e il maggior realismo made in Japan. PES ha infatti iniziato una lenta rincorsa: il titolo del 2017 ha gettato le basi per un’anima più simulativa, arrivando a perfezionarsi di anno in anno sino all’edizione 2020, con un videogioco di calcio di assoluto valore, al netto di alcune pesanti mancanze in termini contenutistici. FIFA si è invece progressivamente fermato verso lidi arcade, sin troppo focalizzati nell’online e in special modo su Ultimate Team, vera e propria fucina di soldi per EA.

eFootball PES 2021 Season Update
FIFA 21 mantiene la deriva arcade dell’ultimo lustro, con un gioco ricchissimo dal punto di vista dei contenuti e delle licenze (seppure con alcune assenze come Juventus e Roma per il nostro campionato), una cornice estetica intrigante, tra stadi perfettamente riprodotti, divise, atmosfere in campo, menù curatissimi e dal design moderno. Quanto ammaliante e imponente è il contorno, tanto delude l’impatto con il gampelay sul rettangolo verde: i calciatori sono ancora innaturali nei loro cambi direzione e nei contatti, la fisica della palla è sin troppo leggera, tende a schizzare via velocemente e spesso innesca un fastidioso effetto flipper, complice anche un ritmo ancora troppo frenetico e che non cambia nel corso della gara. L’IA degli avversari rimane basilare, specialmente per quanto riguarda le difese: l’indole della produzione è infatti quella della corsa forsennata all’attacco, una dinamica che rende le partite spettacolari ma ben poco bilanciate, una deriva tipica della modalità FIFA Ultimate Team. Quest’ultima torna come sempre ricca di contenuti, tra tornei, carte personalizzate e aggiornate ogni settimana, uno snellimento in termini di gestione dei giocatori e il consueto fascino nel plasmare la nostra rosa dei sogni, il punto centrale e meglio riuscito della produzione EA.
eFootball PES 2021 Season Update si presenta con una produzione budget, un mero aggiornamento in termini di licenze, rose e qualche ritocco al gameplay per l’edizione 2021. Il ritmo si mantiene sempre ragionato e propenso alla costruzione di azioni, l’equilibrio tra fase difensiva e offensiva è assicurato anche da una buona CPU, la fisica della palla è rifinita, un perfezionamento del già ottimo lavoro fatto con la precedente edizione. Cambia anche la reattività dei giocatori, per una risposta più fluida e immediata, mentre il resto rimane sostanzialmente inalterato. Le licenze sono ancora poche, anche se aggirabili con i File Opzioni, le rose non aggiornate al lancio, una quantità di stadi ridotta e pochi contenuti in termini ludici, con un My Club che non può rivaleggiare con FUT e una Master League ancora poco profonda. Di contro abbiamo una resa grafica eccellente, in special modo per quanto riguarda la riproduzione delle fattezze dei giocatori, tra fisico e volto, un livello inarrivabile per il rivale storico. Lo stesso vale anche per la resa sul terreno di gioco, con un ritmo perfetto, che ricorda da vicino le partite televisive, contatti ed animazioni dei calciatori credibili, insieme a un sistema di stamina che va a incidere in maniera tangibile nel corso del secondo tempo.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon