Trackmania Turbo, grafica videogame per PS4 e Xbox One: il luna park automobilistico

Games / News - 29 March 2016 14:00

Trackmania Turbo presenta una grafica colorata e fluida, per un gioco di guida assolutamente folle e frenetico, fatto di salti della morte e curve da parco giochi

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Trackmania Turbo è l’espressione videoludica del divertimento, un videogioco di guida che punta all’immediatezza e alla competizione sia in solitaria che in compagnia di altri amici. La formula di gioco ideata da Nadeo giunge dopo una decina di anni sulle console di nuova generazione, con un impianto tecnico essenziale ma efficace, con al centro dell’esperienza un’estrema fluidità d’azione e manovre spettacolari, al limite dell’impossibile.

La grafica di Trackmania Turbo colpisce per la sensazione di velocità trasmessa al giocatore, attraverso un buon dettaglio di piste e vetture e una fluidità sempre impeccabile. La sensazione di sfrecciare lungo i circuiti viene così sorretta da un impianto tecnico capace di gestire ogni situazione di gioco, senza il minimo rallentamento. L’esperienza risulta sempre divertente ed in linea con lo spirito della serie, costruita attorno a corse folli lungo tracciati dalla diversa conformazione.

I tracciati di Trackmania Turbo rappresentamo senza ombra di dubbio la caratteristica più originale e interessante del titolo, con circuiti dal design visionario e futuristico. La cura con cui sono realizzati i circa duecento scenari, ci conduce in quattro aeree dalla diversa estetica e difficoltà, con piste dall’elevato carico spettacolare. Si passa così da strutture urbane a giri della morte, da paesaggi dove lo sterrato si alterna a pianure verdeggianti e corsi d’acqua, sino ad arrivare alle gare contraddistinte da rampe per dei salti davvero vertiginosi. Le gare sono spesso uno sprint dalla durata del minuto, un attacco al tempo costante contro il nostro record e quello di altri avversari, umani o controllati dall’intelligenza artificiale. Oltre alle modalità di gioco in singolo e in multiplayer, il Trackbuilder permette la creazione di circuiti personalizzati, creando dei veri e propri luna-park a tema automolistico.

Le vetture presenti nel gioco seguono la filosofia della serie, con veicoli leggeri e caratterizzati dall’estrema velocità. Se l’impostazione di Trackmania Turbo è spiccatamente arcade, fatta di fisica semplificata e derapate ad ogni curva, la capacità per padroneggiare al meglio ogni macchina passa invece attraverso la necessità di guadagnare medaglie sempre migliori, per sbloccare i livelli di gioco avanzati. La visuale dei veicoli può essere, come da consuetudine, impostata all’esterno, salvo poi passare automaticamente in prima persona durante i giri della morte.

La modalità multigiocatore segue la linea folle e assurda della filosofia di Trackmania Turbo. Oltre alla possibilità di sfidarsi sulla setssa console con altri quattro giocatori, il titolo prevede due modalità cooperative alternative. In Hot Seat la sfida diventa estesa ad otto giocatori, ognuno con un carico di benzina che dura per un massimo di quattro giri, validi per stabilire il tempo migliore. Nel Double Driver Mode, la modalità più originale e visionaria del titolo, due giocatori collaborano usando due controller diversi, costretti ad eseguire le stesse mosse per guidare la macchina e farla rispondere ai comandi.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon