Tom Morello, in preparazione un album da solista

Daily / News - 11 January 2014 14:18

L'estroso chitarrista continua imperterrito nel suo momento di fervore artistico, e annuncia la prossima pubblicazione di un album solista\r\n

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Genietto della sei corde, Tom Morello, già chitarrista e principale compositore di grosse band quali Rage Against the Machine e Audioslave, sta attraversando un periodo molto prolifico dal punto di vista professionale. Recentemente arruolato dal Boss, Bruce Springsteen, prima per la tournée e poi per le session in studio del suo ultimo lavoro in studio, ora fa sapere di essere pronto a sfornare un suo personalissimo album definito da lui stesso il “primo grande disco rock da solista”.
Già con il recente progetto “The Nightwatchman” aveva già calcato le scene in qualità di solista, progetto con cui ha pubblicato ben tre dischi, orientandosi verso sonorità molto più folk, abbandonando quasi totalmente le sue venature rock a cui eravamo abituati, dimostrando grande estro e riconfermando le sue doti artistiche.

Per sua stessa ammissione a spingerlo in quella nuova direzione, fu proprio l'esperienza fatta al fianco del Boss, quando suonò insieme a lui per la prima volta “The ghost of Tom Joad”, prese coscienza che avrebbe potuto essere sia un chitarrista che un cantautore.
Per ciò che concerne questo nuovo progetto solista, tiene a precisare che al momento non c'è nessuna data prefissata per l'eventuale pubblicazione, ma c'è solamente una “gran quantità di materiale a disposizione”, che non è poco aggiungiamo noi, e conclude dichiarando di realizzare un disco folle, “l'idea è quella di fare ciò che avrebbe fatto Hendrix se fosse ancora vivo”, affermazioni  che intrigano non poco.

Morello è noto per il suo stile chitarristico molto particolare e unico, nel quale riesce a fondere riff rock, metal e funk, con sonorità hip hop. La sua caratteristica che lo rende immediatamente riconoscibile e l'elevato uso di delay e armonizzazioni in cui inserisce feedback che gli consentono di trasformare radicalmente il suono della chitarra. Ma a discapito del risultato eccellente e al contrario di ciò che si possa pensare, il tutto è ottenuto con semplici apparecchiature.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon