Sin City 2: Jessica Alba alcolizzata e depressa nel film in uscita a ottobre

Cinema / News - 16 September 2014 10:30

Sin Cirty 2 è in arrivo il film nelle sale italiane. Uscirà il 2 ottobre il sequel della pellicola tratta dal fumetto di Frank Miller e diretta da Robert Rodriguez. Protagonista ancora u

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Sin City 2 arriva nelle sale il 2 ottobre il sequel della pellicola diretta da Robert Rodriguez e tratta dal fumetto di Frank Miller. Ancora una volta protagonista è Jessica Alba che ritroviamo in una forma inaspettata e completamente diversa.

Film Sin City 2. La pellicola riprende la trama del precedente film, con gli stessi personaggi. Distribuito in circa 400 sale cinematografiche il film sarà disponibile anche in 3D.

Fumetto Sin City. La serie firmata da Frank Miller è stata pubblicata dalla Dark Horse Comics. Le storie sono ambientate a Basin City, la città del vizio tanto da essere soprannominata 'Sin City'. In Italia, la prima apparizione del fumetto si deve a Star Comics.

Film Sin City. Il film del 2005 è diviso in tre episodi. Nella pellicola come "Special Guest Director" anche Quentin TarantinoSin City ha avuto un grande successo internazionale con un incasso di 158 milioni di dollari, ma negli Stati Uniti è stato un flop incassando 74 milioni di dollari. 

Cast del Film 'Sin City 2'.Nel cast oltre a Jessica Alba anche:  Bruce Willis, Mickey Rourke, Josh Brolin, Jaime King, Joseph Gordon-Levitt, Jeremy Piven, Stacy Keach, Juno Temple, Julia Garnere, Eva Green, Ray Liotta, Jamie Chung. 

Jessica Alba. Nel film interpreta Nancy, il ruolo trasforma completamente l'attrice che porta sul volto i segni del dolore e un aspetto completamente dark. Come ha dichiarato la stessa Jessica Alba: "La ritroviamo nel film alcolizzata, arrabbiata e depressa. I suoi balli rappresentano il suo stato d'animo".

Robert Rodriguez, il regista a proposito di Sin City 2 ha dichiarato: "All’epoca del  primo film nessuno sapeva di preciso cosa stava facendo perché era tutto nuovo, il green screen, il CGI… non capivano bene come funzionava per cui dovevano fidarsi di me. Questo è stato più semplice da realizzare perché ora tutti sapevano di cosa si trattava"

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon