Recensione Notte Oscura: Una storia vera di Batman, la storia autobiografica di Paul Dini

Comics / Super Heroes / News - 15 January 2017 11:00

Notte Oscura: Una storia vera di Batman, è una graphic novel che racconta uno degli episodi più drammatici della vita dell'autore Paul Dini. L'autore in questo viaggio interiore viene ac

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Notte Oscura: Una storia vera di Batman” è la graphic novel autobiografica dell’autore Paul Dini e con i disegni dell’artista Eduardo Risso, pubblicata dalla Vertigo. In questa bellissima storia dove troviamo Batman in una veste del tutto diversa da quella a cui siamo abituati, Paul Dini ha messo a nudo uno degli episodi più drammatici della sua vita. Il Cavaliere Oscuro non si trova in questa storia per salvare il protagonista dai cattivi, ma si trova qui come consigliere spirituale per far tornare sulla giusta strada chi si è perso nella strada verso i propri sogni. Una sorta di coscienza che ti ripete sempre la cosa giusta da fare anche se ascoltarlo diventa sempre più difficile.

La trama di “Notte Oscura: Una storia vera di Batman” racconta la storia vera dell’autore Paul Dini. Durante gli anni ’90 aveva inizio per Paul l’ascesa verso una carriera favolosa nel mondo dei fumetti. Grandi progetti erano all’ordine del giorno e tanti i riconoscimenti che gli venivano dati, ma in una sera come tante altre mentre tornava a casa viene assalito da due (malintenzionati) e lì in mezzo alla strada oltre a rompergli le ossa, i due rompono anche la sua fiducia verso sé stesso e verso le grandi storie che scriveva. Da quel momento inizia una dura ripresa verso la normalità che lo porta prima a lasciare completamente il lavoro e poi a buttarsi verso la soluzione più semplice, l’alcool. Durante tutto il suo viaggio interiore viene accompagnato oltre che dal Cavaliere Oscuro anche dai vari villain di Batman.

Il viaggio psicologico che l’autore, Paul Dini, propone in questa graphic novel è una sorta di scoperta di se stessi, di quello che riesci a tirar fuori da una esperienza orribile e di come tutto quello che provi riesce a tirarti fuori dal baratro della disperazione. L’autore viene accompagnato fin dalle prime pagine dai personaggi che popolano le strade di Gotham City. Batman è la sua guida fin dall’inizio, una guida sicura di sé sempre pronta a dare il consiglio giusto, ma dopo l’aggressione è difficile ascoltare i suoi consigli, improvvisamente le sole cose giuste sembrano uscire dalla bocca di Joker, di Harvey e degli altri cattivi. Il villain riesce a capire quello che prova il protagonista e seguire i suoi consigli è molto più facile, tutto quello che gli dice improvvisamente diventa l’unica cosa giusta.

Quello che il protagonista sta affrontando è un viaggio difficile, riuscire a fidarsi di nuovo di se stessi e dei propri sentimenti, ma soprattutto la grande paura di uscire di nuovo da casa e di affrontare la gente che abbiamo intorno. Questa graphic novel aiuta a capire quanto possa essere profondo il baratro della disperazione che una persona che non ha più sicurezze deve riuscire ad affrontare. I testi così veri e così disarmanti in alcuni passaggi ti portano sul piano del protagonista e la morsa della disperazione ti pervade in ogni pagina che leggi. Tutto questo è accompagnato dai disegni dell’artista Eduardo Risso, sempre perfetti in ogni angolatura e mai troppo aggressivi; i colori cupi ti portano nel giusto mood della storia.

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Batman

Batman Movie, con Robert PattinsonLeggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon