Nichelle Nichols, l’attrice ‘emblema’ della serie tv Star Trek

Tv / News - 02 August 2022 11:30

Nichelle Nichols aveva il ruolo di Nyota Uhura

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

, l'attrice scomparsa il 30 luglio, è entrata nell’immaginario collettivo per il ruolo di Nyota Uhura nella serie originale di Star Trek. In un periodo in cui per le persone di colore era arduo avere ruoli principali - il film Indovina chi viene a cena? era uscito nel 1967 - ha infuso al personaggio della donna carismatica e appassionata, già dal 1966. Nichols era l'ufficiale delle comunicazioni che aiuta il capitano Kirk (William Alan Shatner) e l'equipaggio dell'Enterprise a entrare in contatto con forme di vita aliene.


Serie tv Star Trek Discovery
Inoltre lei e Shatner hanno condiviso il primo bacio tra una persona bianca e una persona di colore in televisione: quando Nichols ha pensato di lasciare il ruolo dopo la prima stagione di Star Trek , Martin Luther King Jr. l'ha incoraggiata a restare, confermandole che era un modello per i bambini neri.

La carriera di Nichelle Nichols, i film e le serie tv

Terza di sei figli, a New York City e Los Angeles, e per la sua avvenga è apparsa anche sulla rivista Chicago Playboy Club. Oltre che in Star Trek è apparsa nei film The Torturer - Il torturatore (2008) e Escape from Heaven (2014), e nelle serie tv Charlie's Angels, Heroes, Star Trek: Of Gods and Men e Febbre d’amore.

Dal 1977 al 2015 è stata offerta volontaria per promuovere i programmi della NASA e reclutare diversi astronauti, comprese donne e minoranze etniche. Nel 1995 ha pubblicato l’autobiografia Beyond Uhura: Star Trek and Other Memories: qui racconta di essere nipote di un ex proprietario di schiavi e cresciuta in una famiglia socialmente progressista. Rievoca gli inizi della carriera nei nightclub e come performer teatrale, fino al successo come attrice cinematografica: non mancano gli aneddoti sulla sua relazione con il creatore di "Star Trek" Gene, sul coinvolgimento di suo padre con la mafia e sulla sua lotta contro il razzismo, il sessismo e un tentativo di stupro.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon