Grimsby - Attenti a quell'altro: 'Sacha Baron Cohen si sedeva dietro la macchina da presa', intervista all'attore Rory Keenan

Cinema / News - 06 April 2016 11:30

Mauxa ha intervistato Rory Keenan, attore del film "Grimsby - Attenti a quell'altro". Rory ci racconta del rapporto con Sacha Baron Cohen, e delle esperienze televisive e teatrali.

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Grimsby - Attenti a quell'altro è il film di Louis Leterrier in uscita il 7 aprile 2016, distribuito da Sony Pictures. Il cast è composto da Sacha Baron Cohen, Mark Strong, Isla Fisher, Penelope Cruz, Rory Keenan.

La commedia prende avvio da una famiglia allargata: Nobby abita a Grimsby, ha 9 figli e una fidanzata. Da bambino fu separato dal fratello minore, Sebastian ma ora lo ritrova proprio a Londra. Il fratello però è un killer dell’MI6, collaborando con lui si scopre un complotto per distruggere il mondo: i due entrano così in una missione, e Nobby si improvvisa agente segreto.

Mauxa ha intervistato Rory Keenan, che nel film interpreta James Thurbeck: “James è è uno dei piloti dei droni che fornisce il supporto al personaggio di Mark Strong, Sebastian. È molto serio sul suo lavoro, molto professionale, cosicché trattare con Nobby (Sacha Cohen) è un po' una sfida”.

Louis Leterrier, il regista sul set è stato molto collaborativo: “È stato entusiasmante lavorare con lui. È facile andare d'accordo con Louis, è aperto ad ascoltare suggerimenti ed idee”.

Rory racconta anche il rapporto con Sacha Baron Cohen: “Si sedeva dietro la macchina da presa e ridacchiava su quello che avevamo girato, gridando suggerimenti, anche mentre stavamo girando. A volte la cosa migliore da fare è di ignorare lo script”.

Rory ha lavorato anche alle serie tv “War & Peace” (“Guerra e pace”) tratto dal romanzo di Lev Tolstoj, prodotta dalla BBC One e andata in onda a gennaio con la regia di Tom Harper. L’attore ci racconta di come sua avvenute le riprese: “È una serie tratta da un romanzo iconico. Molti dei luoghi in cui abbiamo girato erano quelli effettivi che Tolstoj ha raccontato nel libro. Nella serie si doveva onorare il romanzo con l'estetica e il tono. Ma alla fine della giornata, si può solo avere rispettato lo script. A volte è meglio dimenticare quanto sia popolare il materiale di base da cui si è partiti. Non le aspettative di tutti possono essere soddisfatte”.

Rory ha lavorato anche a teatro, nella pièce “Someone Who'll Watch Over Me” diretta da Michael Attenborough. Il tema del testo di Frank McGuinness è delicato sopratutto in questo momento, raccontando le prove e tribolazioni di un irlandese, un inglese e un americano rapiti e tenuti in ostaggio in Libano. “È stato interessante lavorare a questo testo - ci dice Rory, che interpreta uno dei protagonisti - soprattutto perché ci sono sono state recentemente molte situazioni di ostaggi in Medio Oriente. È stata un'esperienza dura ma gratificante. I personaggi passano attraverso molte sfide emotive nel corso della pièce, quindi è stato abbastanza faticoso raggiungere quelle intensità ogni sera. Ma è stato molto soddisfacente vedere come il pubblico reagiva di fronte ad esse. A volte anche lui si sentiva preso in ostaggio, ma naturalmente alla fine veniva liberato”.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon