Cannes 67, per la stampa straniera il film 'Grace' con Nicole Kidman è un pessimo biopic

Cinema / Festival / News - 15 May 2014 10:20

Cannes 67 inizia con il film biopic sulla principessa Grace Kelly, interpretato da Nicole Kidman. Ma l critiche non sono state positive, per una trama poco appassionante e che un giornale come "l

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Nicole Kidman è nelle immagini che mostriamo nella sua interpretazione di “Grace di Monaco”, il film fuori concorso al Festival di Cannes.

Le recensioni. La pellicola di Olivier Dahan è stata accolta a Cannes in maniera contrastante: per il The Guardian “Cannes si apre con un film biografico reale peggiore di Diana”, riferendosi alla pellicola sulla principessa Diana interpretata da Naomi Watts. Per Variety “la vita post-hollywoodiana di Grace Kelly non può essere stata la fiaba che tutti pensavano, ma il film del regista Olivier Dahan non appare come un melodramma”.

Le Monde. Lapidario è “Le Monde”, che lo apostrofa non dotato “nemmeno della qualità dei grandi film biografici americani la cui molla spesso era caratterizzata dalla performance degli attori, capaci di incarnare personaggi famosi con una somiglianza incredibile”.

La trama. La vicenda del film “Grace di Monaco” s’incentra su Grace Kelly, attrice di Hollywood che lavorò con Alfred Hitchcock ne “Il delitto perfetto” (1954), ”La finestra sul cortile” (1954) e ”Caccia al ladro” (1955). Sposò Ranieri di Monaco, rendendosi conto che era costretta a vivere in una prigione dorata. Lei comincia così a sperare di lavorare di nuovo con il grande regista in “Marnie”, ma le leggi non scritte della casa reale glielo impedirono, così abbandona l'idea di diventare Marnie. Si dedica così alla sua attività di Principessa, tra filantropia e la vita in un ambiente che non sente proprio.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon