Ambra Angiolini, fragile narcolettica nel film di Ravello e madrina del Festival Gay di Torino

Cinema / Festival / News - 18 April 2014 13:01

Ambra Angiolini sarà la madrina del "Torino Gay & Lesbian Film Festival" che inizierà il 30 aprile. Il tema del prestigioso Festival sarà la famiglia 2.0, al centro

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Ambra Angiolini sarà la madrina ufficiale della 29esima edizione del "Torino Gay & Lesbian Film Festival", diretto da Giovanni Minerba. Un importante riconoscimento civile per un'attrice talentuosa ed ironica, da sempre impegnata nel sociale.

Torino. Il Festival LGBT avrà luogo nelle sale del Cinema Massimo di Torino da mercoledì 30 aprile fino a martedì 6 maggio 2014, e la serata inaugurale vedrà la presenza proprio di Ambra Angiolini, moglie del bravo cantante Francesco Renga, e dell'attore tratrale carlo Gabardini.

Foto di Ambra Angiolini.

Il "Torino Gay & Lesbian Film Festival" si è davvero ampliato rispetto agli anni scorsi, e ormai conta 137 pellicole provenienti da ben 40 nazioni, la maggior parte inediti in Italia. "Azul y no tan rosa (Blue and Not So Pink)" lungometraggio di Miguel Ferrari, sarà proiettato la prima sera.

Famiglia 2.0. Il tema centrale del Festival cui Ambra Angiolini presterà il volto in qualità di madrina sarà la famiglia cosiddetta 2.0, alla ricerca di nuovi equilibri generazionali e di identità sessuale, tra le paure dei genitori etero, il bullismo e l’Hiv.

Ti ricordi di me? Ambra Angiolini è intanto impegnata nelle riprese di "Ti ricordi di me?" di Rolando Ravello, con Edoardo Leo e un sempre brillante Paolo Calabresi. Ambra interpreta la narcolettica Bea alle prese con un cleptomane: tra mille disavventure i due riescono ad accettarsi e a migliorarsi.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon