Premio Campiello, sabato 7 settembre a Venezia la Cerimonia di Premiazione della 51esima edizione

Comics / News - 23 August 2013 09:28

In diretta su Rai Cinque ed in differita su Rai Tre, gli attori Neri Marcorè e Geppi Cucciari presenteranno la serata conclusiva del prestigioso concorso letterario italiano realizzato sotto l\'Alto P

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il Premio Campiello 2013 si prospetta contraddistinto da differenti novità tramite cui si tenterà di esaltare il suo carattere letterario senza dimenticarne  i  tradizionali risvolti di visibilità mediatica ed eleganza. “Quest\'anno nella Giuria annoveriamo due nuovi ingressi”, ha spiegato il Presidente del Comitato di Gestione Piero Luxardo riferendosi al Prof. Luigi Matt, docente di storia della lingua italiana presso l\'Università di Sassari, ed alla Prof. ssa Anna Ottani Cavina, docente di storia dell\'arte moderna presso l\'Università di Bologna, nonché direttrice della Fondazione Zeri.

L\'edizione 2013, che è la cinquantunesima, si connota per l\'espansione ed il consolidamento del Premio Campiello sull\'intero territorio nazionale, peraltro già intrapresa negli ultimi tempi anche grazie all\'impegno degli autori nel promuovere i propri lavori. Il Premio Fondazione Il Campiello 2013 verrà assegnato al giornalista e scrittore Alberto Arbasino, cui si devono  memorabili romanzi e saggi nei quali ha messo a nudo le contraddizioni della nostra società.  Nato a Voghera il 24 gennaio 1930, fra le sue opere più recenti compaiono “Su Correggio”, “L\'ingegnere in blu”, “America amore”, “Pensieri selvaggi a Buenos Aires”.

La serata conclusiva dell\'intera manifestazione si terrà  nella città di Venezia il venturo 7 settembre: verrà trasmessa in televisione la Cerimonia di Premiazione, presentata da Neri Marcorè e da Geppi Cucciari. Così il mondo conoscerà il vincitore assoluto che trionferà nella rosa dei cinque finalisti designati. Il primissimo Premio Campiello fu assegnato nel 1963 a Primo Levi per “La tregua”. L\'anno scorso ha vinto il siciliano Carmine Abate con il romanzo “La collina del vento”, imperniato sulle vicende della famiglia Arcuri nell\'arco di un secolo, dal 1902 ai giorni nostri.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon