Belen e Stefano sposi il 20 settembre, mentre i matrimoni aumentano del 9,5 per cento

Daily / News - 02 July 2013 22:24

Belen Rodriguez e Stefano De Martino il 20 settembre saranno marito e moglie. Il matrimonio verrà celebrato nella chiesa di San Giovanni Battista a Carbonara di Rovolon, in provincia di Padova

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Fiori d'arancio in vista in casa De martino – Rodriguez. Belen e Stefano presto saranno marito e moglie, e il matrimonio verrà celebrato lo stesso giorno del compleanno di lei, ossia il prossimo 20 settembre. Lo scoop è stato rivelato dalla rivista "Chi", la quale informa che le nozze saranno celebrate nella chiesa di San Giovanni Battista a Carbonara di Rovolon, in provincia di Padova. Nel settimanale in edicola da domani sono pubblicate anche le foto della showgirl con il fidanzato durante il "sopralluogo" in chiesa, dove la coppia ha firmato i documenti. E proprio a "Chi" Belen aveva rivelato: "Mi piacerebbe sposarmi non solo per il bambino, ma per la cerimonia, per chiamare Stefano 'mio marito' e non 'il mio fidanzato', per guardarlo negli occhi e giurargli amore e fedeltà per sempre".

Foto Belen Rodriguez

Nonostante la crisi dei matrimoni che a quanto pare va di pari passo con quella economica ( niente lavoro = niente famiglia), dalle ultime statistiche fornite dall'Osservatorio sui matrimoni misti in Italia ed elaborate dalla società di statistica MoneyGram su dati 2009 di Caritas Migrantes, i matrimoni in Italia crescono a ritmo esponenziale. Le unioni sono aumentante soprattutto grazie alle coppie miste: l'incremento rispetto al 2008 è addirittura del 9,5% e, rispetto agli ultimi 15 anni, le unioni di questo tipo risultano addirittura triplicate. La tipologia di unione più frequente è sposo italiano e sposa straniera (17 mila casi l'anno), mentre il caso inverso (lei italiana, lui straniero) arriva a 6mila unità. Il caso in cui entrambi i coniugi sono di nazionalità non italiana e diversa tra di loro, ha visto nel 2009 circa 11mila nuove unioni.

I matrimoni cresceranno a dismisura anche negli Stati Uniti. Merito della storica sentenza della Corte suprema legittimata il 26 giugno 2013, che ha parificato a livello federale le nozze omosessuali a quelle tra uomo e donna. I giudici hanno infatti abrogato la Doma (Defence of Marriage Act), le legge federale Usa che dichiarava valido solo i matrimoni eterosessuali. A festeggiare la sentenza è stato lo stesso Presidente Barack Obama, che già dalla campagna del 2008 aveva promesso l'abrogazione della Doma: "È uno storico passo avanti verso l'uguaglianza", ha twittato il presidente degli Stati Uniti, che per l'occasione ha introdotto un nuovo hastag: #LoveIsLove (L'amore è amore). Come dargli torto.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon