Hitchcock fra ossessioni, amore e paure: Anthony Hopkins e Helen Mirren ce lo raccontano

Cinema / News - 04 April 2013 13:36

Esce oggi nelle sale il film biografico sul maestro del brivido firmato alla regia da Sacha Gervasi

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Si chiama "Hitchcock" ed esce oggi nelle sale la pellicola biografica sul grande maestro del brivido capace di regalarci cinquantatre film emozionandoci quant'altri mai. È firmato alla regia da Sacha Gervasi e basato su "Come Hitchcock ha realizzato 'Psycho'", saggio di Stephen Rebello sulle tappe della lavorazione del capolavoro hitchcockiano per eccellenza. Incentrato sulla relazione tra il regista e produttore cinematografico britannico e sua moglie Alma Reville durante la creazione di "Psycho", parte dalla storia dell'omicida Ed Gein, ispiratore del personaggio di Norman Bates, e si spinge fino alla distribuzione del lungometraggio nel 1960.

Gervasi, grazie ad un cast che include i premi Oscar Anthony Hopkins e Helen Mirren, rispettivamente nei ruoli di Alfred ed Alma, sviscera una vicenda ricca di colpi di scena, humor, momenti intriganti e comici, facendo luce sul legame fascinoso e complicato che univa Hitchcock e consorte in un'intensa love story. Alma era una donna forte e decisa, ottima collaboratrice professionale per il marito, che sposò il 2 dicembre 1926. Su di lei Alfred disse: "Chiedo il permesso di fare il nome di quattro persone che mi hanno dato il più grande affetto, apprezzamento, incoraggiamento, e una costante collaborazione. La prima di queste persone è una montatrice cinematografica, la seconda è una sceneggiatrice, la terza è la madre di mia figlia Pat, e la quarta è una cuoca fenomenale che compie dei veri e propri miracoli in cucina. Il nome di tutte queste persone è uno solo: Alma Reville".

"Hitchcock" è stato distribuito limitatamente il 23 novembre 2012 per consentire alla pellicola di concorrere agli Oscar 2013. la sua anteprima mondiale è avvenuta il primo novembre dello stesso anno quale film d'apertura all'AFI Fest.

© Riproduzione riservata




Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon