Rai Uno propone una moderna Cenerentola

Tv / News - 19 September 2012 06:11

Ieri sera Rai Uno ha trasmesso in prima serata Cenerentola, mini serie che racconta la storia Aurora, giovane costretta a vivere con l'arcigna matrigna e le sorellastre

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Serata da favola, quella di ieri sera su Rai Uno. La rete infatti ha riproposto la miniserie Cenerentola interpretata da Vanessa Hessler, andata in onda la prima volta 2011, che rivoluziona la scenografia e il periodo storico, ma non cambiando i valori e il messaggio che la favola intende mandare.

\r\n

Siamo nella Roma degli anni '50. Aurora, dopo la morte del padre, e costretta a fare da cameriera alla matrigna, che nel frattempo ha trasformato la villa di famiglia in albergo. Durante un ballo in maschera la ragazza incontra l'amore della sua infanzia, Sebastian; lui non la riconosce, e lei non ha il coraggio di farsi avanti perché ha saputo che è fidanzato con un potente uomo d'affari. Ma alla fine, com'e giusto che avvenga in ogni favola che si rispetti, arriva l'happy end: Aurora riesce a ottenere tutto ciò che gli era stato sottratto dalla matrigna e dalle sorellastre, e viene ricambiata dall'amore della sua vita, Sebastian.

\r\n

Figura romantica e che regala delle speranze di riscatto alle ragazze poco in vista, quella della giovane che da brutto anatroccolo si trasforma in cigno. Come è successo a Audrey Hepburn nel film Sabrina, ragazza goffa e impacciata che da figlia dell'autista di una ricca famiglia diventa la fidanzata del giovane miliardario.

\r\n

O come la bruttina Ugly Betty, protagonista dell'omonima serie tv, che nonostante il suo aspetto non propriamente attraente né femminile, riesce a farsi strada nel mondo della moda diventando l'assistente personale dell'editore capo.

\r\n

Il destino, invece, è stato meno riconoscene verso Carrie, protagonista del romanzo Carrie – Lo sguardo di Satana (Stephen King), che non ha avuto la possibilità di dare una svolta alla sua vita. Carrie White è una ragazza timida, dall'aspetto trascurato ma dai poteri paranormali; vive con la madre, un'integralista cristiana. A causa della sua ingenuità e sbadataggine, Carrie a scuola è derisa da tutti, ma non da Tom, che la invita al ballo studentesco. Purtroppo il giorno del ballo si rivela un disastro: a causa di uno scherzo di cattivo gusto da parte dei compagni, per l'ennesima volta Carrie viene umiliata pubblicamente, fatto imperdonabile per la ragazza, che grazie ai sui poteri la farà pagare cara a tutti.

\r\n

Analizzando la figura della principessa da un punto di vista clinico, essa simboleggia il riconoscimento del potenziale di un individuo, la possibilità di sviluppare le proprie capacità e l'impegno al fine di migliorare le proprie prestazioni.

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >