La Vittima Di André Héléna

Comics / News - 21 October 2009 12:26

"Un romanzo di notevole spessore letterario. Bello. Come si dice agli amici per invogliarli alla lettura. Perche' Héléna e' uno scrittore che incontri e poi non abbandoni più" (Massimo Carlotto, "

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Noir, a tratti espressionista, dell'indiscusso maestro del genere, La vittima e' ambientato nella Parigi degli anni Cinquanta. Charlot ed Étienne, spietati esponenti della malavita parigina, aspettano un grosso carico d'oppio dall'Oriente, ma qualcosa va storto e la merce viene intercettata. Fredoli, loro socio, e' costretto a rientrare fulmineo da Marsilia, e l'ispettore Bernard, a conoscenza di tutto, decide bene di entrare nel malaffaire ricattando la banda criminale coinvolta. Una storia amara dall'epilogo tragico. Non ci sono eroi ma destinata dal caso, la vittima. Infatti a pagare per tutti sara' Edgar, sprovveduto ladruncolo da quattro soldi, con la fortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.

"Come si vede questa esistenza non aveva niente di tanto allegro. Parecchia gente ha ricordi straordinari dell'infanzia: visioni di spiagge inondate di sole, di campi di grano mossi con indolenza dalla brezza profumata, di ridenti paesi coperti di muschio, di ruscelli trasparenti, insomma un mondo chiaro, misterioso, immenso, pieno di presagi di felicita'. Mentre io... Io portavo il nome di "larva". E' buffo, ma ogni tanto pensavo che se avessi avuto ricordi diversi sarei stato un altro. Quando uno in gioventu' ha avuto momenti rosei, sta attento. Sa che la gioia esiste e cerca di ritrovarla. Ma se non l'ha conosciuta non ha niente da perdere, ed e' cosi' che si fanno le cazzate."

Da una parte il codice della mala, dall'altra lo squallore borghese: in comune una solitudine cosmica e la volonta' di riscatto dall'anonimato e dalla miseria esistenziale.

André Héléna nasce nel 1919 a Narbonne. Giovanissimo si trasferisce a Parigi, partecipa alla guerra civile spagnola e alla Resistenza. A causa di una vicenda di debiti finisce in carcere per un breve periodo di tempo, l'episodio segnera' la sua produzione letteraria. Per vivere passa da un lavoro all'altro. Scrive centinaia di romanzi, molti sotto pseudonimo. Raggiunge il successo tra gli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta. Muore nel 1972 a Leucate.
Scrittore maledetto, e' considerato uno dei fondatori del noir roman d'oltre Alpi.

André Héléna, La vittima, Fanucci Editore - Collezione Vintage 2009, pp 208
www.fanucci.it

 

© Riproduzione riservata





Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Advertisement " >