Westworld e la 'combinazione di progressi tecnologici e umani': intervista all'attrice Kate Rene Gleason

Tv / News - 06 October 2016 07:00

Mauxa ha intervistato Kate Rene Gleason, nel cast della nuova serie HBO "Westworld – Dove tutto è concesso". L'attrice statunitense vanta partecipazioni a serie di successo come "

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

La serie televisiva intitolata “Westworld – Dove tutto è concesso” è stata creata da Jonathan Nolan e Lisa Joy per HBO. La prima puntata è stata trasmessa su Sky Atlantic il 3 ottobre 2016, in simulcast con l'emittente statunitense. 

\r\n

Basata sull'omonimo film del 1973 (Titolo italiano: "Il mondo dei robot") diretto da Michael Crichton, la serie è ambientata all'interno di un futuristico resort denominato "Westworld", il cui direttore creativo è il Dr. Robert Ford, interpretato dall'attore Anthony Hopkins. Il parco è popolato da androidi sintetici chiamati "Hosts" e i visitatori che vi accedono possono assumere più identità al fine di vivere un'esperienza Western senza alcuna regola. 

\r\n

Abbiamo intervistato Kate Rene Gleason, nel cast artistico della serie televisiva. L'attrice statunitense partecipa a tre episodi della prima stagione nel ruolo di tecnico della sorveglianza. "La mia esperienza sul set di “Westworld” è stata il sogno di un attore. Tutti coloro che ho visto sul set, dal team di produzione, al cast e alla crew, passando per i registi e gli autori, si sono divertiti a lavorare a questo fantastico progetto. È magnifico contribuire alla realizzazione di uno spettacolo all’interno di un ambiente dove tutti si divertono e lavorare al meglio delle proprie capacità per realizzare questo progetto."

\r\n

L'episodio pilota di "Westworld – Dove tutto è concesso" è stato diretto da Jonathan Nolan, produttore esecutivo della serie insieme a Lisa Joy, J.J. Abrams e Bryan Burk. La narrazione appare immediatamente coinvolgente per lo spettatore. "Mi piace che questa serie abbia una combinazione di progressi tecnologici e umani mescolati con le buone vecchie emozioni umane" - dichiara Kate Rene Gleason - "C’è qualcosa per tutti in questo spettacolo, e non vedo l’ora di guardare la serie insieme al resto del mondo.”

\r\n

Nel corso della sua carriera televisiva, l'attrice statunitense ha partecipato a numerose serie di successo internazionale, come "Castle" e "Grey's Anatomy". "Le mie apparizioni in entrambe le serie, "Castle” e “Grey’s Anatomy”, sono state un grande trampolino per me come attrice" - spiega Kate Rene Gleason, evidenziando l'importanza di queste sue esperienze professionali - "mi hanno aiutata a comprendere che alla base, siamo tutti artisti che cercano di fare il meglio per l'intrattenimento a disposizione dei nostri telespettatori, sia che le parti siano grandi o piccole. Come diceva Sidney Lumet, stiamo tutti facendo lo stesso "film", per così dire. Adoro quella sensazione di cameratismo e kinsmanship tra gli artisti interpreti."

\r\n

Nel 2017, l'attrice statunitense sarà nuovamente impegnata sul piccolo schermo: "Una nuova miniserie basata sul romanzo “Big Little Lies”, che andrà in onda su HBO, e ho un piccolo ruolo in quello spettacolo. Qualche altro progetto è in vagone, ma ancora non posso parlarne in questo momento. Spero di tornare nuovamente in “Westworld” nella seconda stagione”. 

© Riproduzione riservata



Focus
img-news.png

Westworld Dove tutto è concesso

Westworld - Dove tutto è concesso. Terza stagione.Leggi tutto

Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon