Teatro: il Ciak di Roma riprende la programmazione con Debora Caprioglio e Il Processo di Kafka

Daily / Teatro / Editoriali - 07 October 2020 10:30

La programmazione 2020-2021 del Teatro Ciak di Roma

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

Il Teatro Ciak a Roma riprende la programmazione dopo la chiusura dovuta all’emergenza Coronavirus. Nonostante i 400 posti siano dimezzati per rispettare le norme sul distanziamento, il cartellone offre spettacoli di risonanza con un cast di alto livello.

Amore mio aiutami di Rodolfo Sonego (16-18 ottobre) vede come protagonisti Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio: ispirato alla sceneggiatura di Rodolfo Sonego - da cui fu tratto il film del 1969 diretto da Alberto Sordi e interpretato dallo stesso attore con Monica Vitti - ha una trama che s’incentra su Raffaella e Giovanni, sposati e innamorati ma in cui s’insinua il tradimento. Infatti lei inizia a provare attrazione per un altro uomo, e nonostante la situazione è sincera co il marito, proprio per tentare di salvare la propria relazione. Ma i risultati sono nefasti.


Teatro Ciak di Roma,  programmazione 2020-2021

Lysistrata da Aristofane ha come protagonista Marisa Laurito. Tre attori raccontano e vivono la Lisistrata di Aristofane, narrando cosa sia la guerra, e invitano ad usare “l’antidoto” per la pace: l’amore e il sesso.


Spettacoli a Teatro con Rosita Celentano, pièce tratte da Agatha Christie

Queste pazze donne (20-22 novembre) di Gabriel Barylli con Benedicta Boccoli, Rosita Celentano e Milena Miconi vede come protagoniste tre donne reduci da storie affettive diverse: trascorrono la notte di Natale insieme, confessando le loro afflizioni tra commedia e melodramma. Emergono così amori negati e vissuti, gelosie, intrecci, figli segreti.

E non rimase nessuno (19 dicembre-22 gennaio 2021) è tratto da Dieci piccoli indiani di Agatha Christie con Massimo Reale e Linda Manganelli. La trama è ambientata a Nigger Island, piccola isola deserta al largo della costa del Devon. Qui giungono dieci persone che vi troveranno la morte: infatti una misteriosa voce li invita a rispondere di crimini commessi e rimasti impuniti. Le persone sono uccise una ad una, seguendo le rime della filastrocca finché “...E non rimase nessuno”.

A spasso con Daisy e Il processo di Franz Kafka

A spasso con Daisy (5-7 febbraio 2021) con Milena Vukotic e Thimoty Martin è tratto dal teatro teatrale di Alfred Uhry da cui fu tratto il film vincitore di quattro premi Oscar interpretato da Jessica Tandy e Morgan Freeman. L’anziana Daisy è costretta dal figlio ad assumere un autista di colore, Hoke Colburn dopo aver avuto un incidente automobilistico: lo scetticismo iniziale della donna trascolora in un rapporto amicale, sorpassando i limiti di un inconscio razzismo.


Il processo (19 febbraio-28 marzo 2021) di Franz Kafka ha come protagonista un uomo che riceve l’accusa di omicidio, per un delitto che in realtà non ha commesso. Joseph K è il designato di turno per un caso di ingiustizia, che condurrà ad esiti imprevisti.

Gli insospettabili – Sleuth (10 aprile-09 maggio 2021) di Anthony Shaffer con Giuseppe Pambieri è un un gioco al massacro in cui lo spettatore rimane intrappolato insieme ai protagonisti. Il romanziere Andrew Wyke vive poco fuori Londra in una villa isolata ma   tecnologica; la moglie vive invece nella capitale con il giovane amante Milo Tindle. Quando Milo si presenta da Andrew per chiedere il divorzio per conto della donna, il diverbio sfocia in discussioni dagli esiti strambi, con violenze psicologiche reciproche e offese mortali. Dalla pièce fu tratto il film del 1977 diretto da Joseph L. Mankiewicz, con Laurence Olivier e Michael Cane; e poi la pellicola del 2007 di Kenneth Branagh con Caine e Jude Law.

© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon