Basic Instinct, l’ultimo film thriller erotico prima dell’avvento di internet

Cinema / Editoriali - 12 June 2020 10:35

Basic Instinct è in streaming su YouTube, Google Play, iTunes

image
  • CONDIVIDI SU
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon

In un recente articolo pubblicato su Out & About Nashville, il giornalista considera il film Basic Instinct come l’ultimo thriller erotico prima dell’avvento di internet. “È  l'ultimo grido del thriller erotico al botteghino americano prima che Internet rendesse ogni scena di sesso immaginabile e accessibile istantaneamente con un clic del pulsante”.

La notazione è esatta, perché il film ha unito il gusto per l’eccesso visivo nelle scrutare situazioni imbarazzanti, a una storia che inanella continui colpi di scena a sfondo psicologico.

La trama di Basic Instinct

La trama s’incentra su una rock star in pensione che viene assassinata con un rompighiaccio. Un detective dal passato equivoco (Michael Douglas) - poiché in passato aveva sparato a due turisti cocainomani uccidendoli - deve percorrere la linea sottile tra la responsabilità della giustizia investigativa.


Infatti è attratto dalla prima sospetta, la scrittrice bestseller suspense Catherine Tramell (Sharon Stone), bisessuale. La regia è di Paul Verhoeven (leggi l’intervista al regista).

Sharon Stone sulla scena dell’accavallamento delle gambe

La stessa Sharon Stone in un’intervista ad Allure ha affermato che il film non avrebbe potuto essere prodotto oggi. "Penso che Basic Instinct sia stato realizzato nel periodo giusto della storia, perché ha catturato tutte le nostre paure e dubbi, nel momento del cambiamento del potere per le donne”.

Riguardo alla scena in cui accavalla le gambe e si mostra senza indumento intimo, a GQ - che l’ha nominata Donna dell’anno - ha detto: “È momento di decidere chi sei è adesso (…) e vorrei suggerire che tutti voi facciate lo stesso. Perché abbiamo tutto il diritto di essere potenti in qualunque forma di sessualità scegliamo di avere. E a nessuno è permesso di portartelo via”.

Il film è visibile in streaming su YouTube, Google Play, iTunes e TimVision.


© Riproduzione riservata



Seguici su

  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon
  • icon