X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sundance Film Festival 2012 - Ci sarą anche l'Italia con Sorrentino

26/01/2012 15:00
Sundance Film Festival 2012 - Ci sarą anche l'Italia con Sorrentino

Molti i titoli di interesse in concorso e non al Sundance Film Festival. Paolo Sorrentino rappresenta l'Italia con una proiezione fuori concorso del suo This must be the Place.

Noto per essere il più importante festival cinematografico dedicato al cinema indipendente, per precedere temporalmente la più nota serata degli Oscar e per avere Robert Redford come testimonial e mecenate, il Sundance Film Festival 2012 ha aperto i battenti il 19 gennaio a Park City, nello Utah, e si concluderà il 29 gennaio.

Il festival comprende 117 film, tra quelli in concorso e fuori concorso, provenienti da ben 30 paesi diversi. I titoli più attesi sono Lay The Favorite di Stephen Frears e Red Hook Summer di Spike Lee. Le principali star presenti alla rassegna saranno Bruce Willis, Chaterine Zeta-Jones e Vince Vaughn (interpreti del film di Frears ambientato nel mondo delle scommesse), e poi ancora Sigourney Weaver e Robert De Niro (protagonisti del film dello spagnolo Rodrigo Cortes sul paranormale Red Lights), Richard Gere e Susan Sarandon (interpreti del thriller Arbitrage), Bradley Cooper e Dennis Quaid.

A rappresentare l'Italia, anche se con una proiezione fuori concorso, ci sarà il film di Paolo Sorrentino This must be the Place, purtroppo escluso dalla nomination agli Oscar per il miglior film straniero.

Del "suo" festival Robert Redford ha detto: "Noi costituiamo, e abbiamo sempre costituito, un Festival sui registi. E loro cosa fanno? Loro cosa dicono? Offrono il loro punto di vista sui cambiamenti del mondo in cui viviamo. Alcuni sono diretti, altri un po' più poetici e altri anticonformisti, ma sono tutti interessanti".

 

 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Pompei
Home
 
Film correlati
This Must Be the Place

 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Labor of Love, M. Night Shyamalan ritrova Bruce Willis per il suo nuovo film

“Labor of Love”, nuovo film di M. Night Shyamalan annunciato ormai già due anni fa, potrebbe segnare un ritorno alle origini per il celebre regista di origini indiane. Il progetto, infatti, non solo vedrà Shyamalan riunirsi con Bruce Willis, interprete di due dei suoi più grandi successi (“Il Sesto Senso&rdquo...

 

Un film troppo attuale: 3 Generations - Una famiglia quasi perfetta

3 Generations - Una famiglia quasi perfetta (“About Ray”) è il film di Gaby Dellal in uscita questa settimana. Nel cast ci sono Tate Donovan, Naomi Watts, Elle Fanning e Susan Sarandon. La vicenda raccontata fa collimare dramma e commedia, perché incide sulla vicenda di una adolescente desiderosa di cambiare sesso: a 16 a...

 

The Rocky Horror Picture Show, il film cult che raccontò la stramberia

The Rocky Horror Picture Show è il film musical e horror che in questo periodo dell’anno 1975 riscuoteva maggiore successo negli Stati Uniti e in Italia. Dietro da Jim Sharman e interpretato da Tim Curry, Susan Sarandon e Barry Bostwickdalla venne distribuito dalla 20th Century Fox. La trama è surreale. Durante la cerimonia dei...

 

Il drago invisibile: recensione del film fiaba sull'amicizia che si ispira a E.T.

Il drago invisibile (Pete’s Dragon), nuovo titolo della Disney, si basa sulla storia narrata nel racconto breve scritto a quatto mani da S.S. Field e Seton I.Miller. Prima dell’adattamento firmato da David Lowery già era comparso un film tratto dallo stesso racconto, ossia Elliott Il drago invisibile del 1977 che vede l&rsqu...

 

The American West, la docu-serie racconta le icone della tradizione western

La docu-serie intitolata "The American West" ha debuttato sull'emittente statunitense AMC l'11 giugno 2016.  Composta da 8 episodi, la serie evento interessa il periodo storico dal 1865 al 1890. Affiancando "The American West" alla quinta ed ultima stagione di "Hell on Wheels", incentrata sul percorso di costruzione della Prima Ferrovia ...

 

Gli invisibili: recensione del film dialogo impossibile tra il caos societario e l'essere umano

Gli invisibili presenta una trama in cui non regna l’avvicendamento di azioni e reazioni, bensì fa da padrone l’intima riflessione su ciò che è stato e ciò che sarà in un annullamento del tempo presente che affligge il solitario protagonista, interpretato da Richard Gere e diretto da Oren Moverman. Ri...

 

The Discovery, il romantic sci-fi con Robert Redford e Rooney Mara

The Discovery è un film di fantascienza - con sfumature romantiche - diretto da Charlie McDowell e scritto a quattro mani insieme a Justin Lader, prodotto da Alex Orlovsky della Verisimilitude e da James D. Stern della Endgame Entertainment, finanziato invece da Endgame Entertainment e Protagonist Pictures.  Il regista americano non ...

 

Nonno scatenato, 'Robert de Niro è impenitente e Zac Efron divertente', intervista allo sceneggiatore del film John M. Phillips

Mauxa ha intervistato John M. Phillips, sceneggiatore e ideatore del film “Nonno scatenato” (“Dirty Grandpa”) interpretato da Robert De Niro, Zac Efron, Julianne Hough e Zoey Deutch. Il film è diretto da Dan Mazer, è uscito nelle sale italiane il 14 aprile 2016 distribuito da Eagle Pictures: negli Stati Uniti ...

 

Dublin International Film Festival, intervista al direttore: 'I film hanno carica provocatoria ed energia'

Il Dublin Film Festival è il più importante evento cinematografico dell’Irlanda. È giunto alla 13esima edizione, quest’anno durerà fino al 28 febbraio. Mauxa ha intervistato il direttore, Grainne Humphreys. Negli anni il festival ha proposto film come “Vanishing Waves” di Kristina Buožytė, p...

 

Festival di Berlino 2016, un programma che affronta la fuga dalla condizione quotidiana

Il Festival di Berlino con la sua 66esima edizione dà spazio quest’anno a film con tematiche dal forte impatto sociale, che raccontano come si cerchi di svincolarsi dalla propria condizione quotidiana. Il festival si concluderà il 21 febbraio. Dalla Germania giunge “24 Wochen” di Anne Zohra Berrached. La trama segue...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni