X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Cosplay: Mauxa vi presenta Giulia Hepburn

05/12/2011 09:00
Cosplay Mauxa vi presenta Giulia Hepburn

Giulia Hepburn una giovane artista dalle mille facce: disegnatrice, fotografa, musicista e cosplayer.

Le piace reinventarsi per dar sfogo alla sua creatività e nell’intervista che le abbiamo fatto, ci ha raccontato un po’ del suo mondo.

Qual è stato il tuo primo cosplay”?

Il mio primo personaggio è stato Jack Sparrow! Ho deciso di fare lui, perché una sera, che non sapevo bene come intrattenermi, ho provato a truccarmi velocemente come lui, indossando una parrucca. Quando mi sono mostrata ai miei genitori mi hanno detto che assomigliavo al personaggio, quindi mi sono detta: “Perché non iniziare in grande stile con una bottiglia di rhum e la barba?”

Come realizzi i tuoi vestiti? Gli accessori li acquisti in negozi specializzati o cerchi comunque di crearli da sola?
Mi faccio aiutare da mia madre, che si ingegna insieme a me a trovare le soluzioni più disparate per assomigliare al massimo al personaggio che devo interpretare. Ultimamente sono ricorsa all’aiuto di una sarta per i cosplay più difficili. Una santa donna! Ma anche Mrs Storm mi ha dato aiuto in certi abiti. Per quanto riguarda gli accessori, adoro farli personalmente se è possibile! Le armi sono gli elementi che adoro di più!

Per il trucco e le foto, ti rivolgi a professionisti?
Per il trucco ci penso personalmente io. Per le fotografie la questione è un po' più complicata, nel senso che quando voglio "giocare" con i cosplay, me le faccio da sola, munita di cavalletto e comando remoto, ma quando sono a fiere o ad eventi, o anche solo per avere qualche fotografia un po' decente, mi rivolgo a Mrs Storm che ha un ottimo occhio fotografico.

Preferisco fotografare gli altri in cosplay, ricreando ambientazioni adatte per il loro personaggio.

 
Come spiegheresti il fatto che la maggior parte dei cosplayers sono donne? E credi che essere una ragazza e per di più carina, faciliti l’ingresso in questo mondo?
Forse dipende che a noi ragazze piace essere elogiate? Non saprei darti una risposta veramente esaustiva. Ultimamente ho visto anche tanti ragazzi cimentarsi nell’arte del cosplay e ne sono felice. Essere carine sicuramente agevola, ma in realtà nessuno ostacola l’ingresso in questo mondo, se non forse, noi stessi. Ovviamente se sei una ragazza, di bella presenza, e fai un cosplay succinto, ben realizzato, ti sei assicurata molte fotografie!

Secondo te ci sono requisiti fondamentali per diventare cosplayer?
La voglia di mettersi in gioco, di divertirsi. Dipende sempre con che proposito si fa un cosplay: se lo si fa così per scherzare, per una gara, per una soddisfazione personale. Personalmente io lo faccio come sfogo. Pensare che per un giorno posso essere il personaggio che amo, interpretandolo, uscendo dal mio reale essere, è una sensazione molto liberatoria.

Essere cosplayer lo definiresti una passione o qualcosa che possa diventare una professione?
E’ una bella domanda! E’ da anni che vorrei fare spettacoli in cosplay comici, ma sarebbe un lavoro aggiuntivo a quello che voglio fare. La passione, comunque, è alla base di tutto.

Cosa ti colpisce del cosplay giapponese?
Non sono mai stata in Giappone, ma è in programma un viaggio per l’anno nuovo, quindi saprò darvi una risposta più soddisfacente allora. Per quello che ho visto, i giapponesi sanno farsi ottime foto e photoshopparsi anche molto bene, rendono un sacco i loro servizi fotografici!

Secondo te il mondo del cosplay, è un ambiente competitivo?
Per chi partecipa alle gare sì, ma non solo. Ho fatto poche gare in vita mia, ed ho smesso proprio per questo. E’ vero, la competitività esiste in ogni ambito, ma a volte, nel mondo del cosplay, mi sembra addirittura esagerato! Persone che hanno vestiti meravigliosi non si rendono conto che magari, realizzando quel determinato personaggio, hanno fatto felici molte altre persone che sono state lì a fotografarle, oppure ho sentito persone a cui da “fastidio” che ci sia qualcun altro a fare il loro stesso cosplay. Ragionamenti del genere secondo me sono fuori dal mondo, ma ognuno ha le proprie idee, basta non imporle agli altri.

Hai altri interessi?
Parecchi, direi! La musica, sia suonarla che ascoltarla, scrivere, fare video, fare cose da nerd! Ma soprattutto è la fotografia che occupa il maggiore dei miei interessi.

Qual sono i tuoi manga e fumetti preferiti?
Il mio manga del cuore è Evangelion, per la sua indagine psicologia e visione futuristica del mondo. Nella “top ten” sicuramente ci sono: Angel Sanctuary, XXX-Holic, Cesare, Paradise Kiss, Tarot caffè.

Descriviti in una parola: qual è quella che ti rappresenta di più?
Eclettica. 

 

Qual è stato il tuo primo cosplay”?

Il mio primo personaggio è stato Jack Sparrow! Ho deciso di fare lui, perché una sera, che non sapevo bene come intrattenermi, ho provato a truccarmi velocemente come lui, indossando una parrucca. Quando mi sono mostrata ai miei genitori mi hanno detto che assomigliavo al personaggio, quindi mi sono detta: “Perché non iniziare in grande stile con una bottiglia di rhum e la barba?”

Come realizzi i tuoi vestiti? Gli accessori li acquisti in negozi specializzati o cerchi comunque di crearli da sola?

Mi faccio aiutare da mia madre, che si ingegna insieme a me a trovare le soluzioni più disparate per assomigliare al massimo al personaggio che devo interpretare. Ultimamente sono ricorsa all’aiuto di una sarta per i cosplay più difficili. Una santa donna! Ma anche Mrs Storm mi ha dato aiuto in certi abiti. Per quanto riguarda gli accessori, adoro farli personalmente se è possibile! Le armi sono gli elementi che adoro di più!

Per il trucco e le foto, ti rivolgi a professionisti?

Per il trucco ci penso personalmente io. Per le fotografie la questione è un po' più complicata, nel senso che quando voglio "giocare" con i cosplay, me le faccio da sola, munita di cavalletto e comando remoto, ma quando sono a fiere o ad eventi, o anche solo per avere qualche fotografia un po' decente, mi rivolgo a Mrs Storm che ha un ottimo occhio fotografico.

Preferisco fotografare gli altri in cosplay, ricreando ambientazioni adatte per il loro personaggio.

Come spiegheresti il fatto che la maggior parte dei cosplayers sono donne? E credi che essere una ragazza e per di più carina, faciliti l’ingresso in questo mondo?

Forse dipende che a noi ragazze piace essere elogiate? Non saprei darti una risposta veramente esaustiva. Ultimamente ho visto anche tanti ragazzi cimentarsi nell’arte del cosplay e ne sono felice. Essere carine sicuramente agevola, ma in realtà nessuno ostacola l’ingresso in questo mondo, se non forse, noi stessi. Ovviamente se sei una ragazza, di bella presenza, e fai un cosplay succinto, ben realizzato, ti sei assicurata molte fotografie!

Secondo te ci sono requisiti fondamentali per diventare cosplayer?

La voglia di mettersi in gioco, di divertirsi. Dipende sempre con che proposito si fa un cosplay: se lo si fa così per scherzare, per una gara, per una soddisfazione personale. Personalmente io lo faccio come sfogo. Pensare che per un giorno posso essere il personaggio che amo, interpretandolo, uscendo dal mio reale essere, è una sensazione molto liberatoria.

Essere cosplayer lo definiresti una passione o qualcosa che possa diventare una professione?

E’ una bella domanda! E’ da anni che vorrei fare spettacoli in cosplay comici, ma sarebbe un lavoro aggiuntivo a quello che voglio fare. La passione, comunque, è alla base di tutto.

Cosa ti colpisce del cosplay giapponese?

Non sono mai stata in Giappone, ma è in programma un viaggio per l’anno nuovo, quindi saprò darvi una risposta più soddisfacente allora. Per quello che ho visto, i giapponesi sanno farsi ottime foto e photoshopparsi anche molto bene, rendono un sacco i loro servizi fotografici!

Secondo te il mondo del cosplay, è un ambiente competitivo?

Per chi partecipa alle gare sì, ma non solo. Ho fatto poche gare in vita mia, ed ho smesso proprio per questo. E’ vero, la competitività esiste in ogni ambito, ma a volte, nel mondo del cosplay, mi sembra addirittura esagerato! Persone che hanno vestiti meravigliosi non si rendono conto che magari, realizzando quel determinato personaggio, hanno fatto felici molte altre persone che sono state lì a fotografarle, oppure ho sentito persone a cui da “fastidio” che ci sia qualcun altro a fare il loro stesso cosplay. Ragionamenti del genere secondo me sono fuori dal mondo, ma ognuno ha le proprie idee, basta non imporle agli altri.

Hai altri interessi?

Parecchi, direi! La musica, sia suonarla che ascoltarla, scrivere, fare video, fare cose da nerd! Ma soprattutto è la fotografia che occupa il maggiore dei miei interessi.

Qual sono i tuoi manga e fumetti preferiti?

Il mio manga del cuore è Evangelion, per la sua indagine psicologia e visione futuristica del mondo. Nella “top ten” sicuramente ci sono: Angel Sanctuary, XXX-Holic, Cesare, Paradise Kiss, Tarot caffè.

Descriviti in una parola: qual è quella che ti rappresenta di più?

Eclettica.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Comics: Capitan Citrus è il nuovo super eroe della Marvel

Marvel Capitan Citrus. Dopo super ereoi del calibro di Spider-Man a The Avengers e I Guardiani della Galassia, l’ ultimo nato della Marvel e niente di meno Capitan Citrus che trae il suo potere dal sole e proviene da un aranceto della Florida. L’eroe è stato sviluppato da Marvel per dare una mani ai coltivatori di agrumi del...

 

Fumetto Kepher: nuovo albo in arrivo e gadget in vendita

Kepher fumetto. Kepher è uno dei fumetti italiani più apprezzati dal pubblico e dalla critica. Kepher fumetto Lucca Comics & Games. Scritto e sceneggiato da Roberto Cardinale e Stefano Nocilli, l’opera godrà di nuova vita: la casa editrice Allagalla ha presentato durante la manifestazione Lucca Comics & Games 201...

 

Cyclops Shoio Saipu: a settembre il fumetto chiude I battenti

Cyclops Shōjo Saipū fumetto. Triste notizia per gli appassionati del fumetto Cyclops Shōjo Saipū: la serie ideata da Yasu Tora, sta per giungere al termine. Cyclops Shōjo Saipū fumetto Weekly Young Jump. A dare il commiato sono state le pagine della rivista Weekly Young Jump magazine di casa Shueisha, in cui è ...

 

Fumetto Punk is Undead: il Volume due a settembre in edicola

Fumetto Punk is Undead. Buone notizie per gli amanti del fumetto made in Italy e per gli amanti del miglior rock: Punk is Undead sta per tornare con Live in London – Volume 2. Punk is Undead Live in London – Volume 2. Grapich novel ideato dagli artisti Paolo Baron e Ernesto Carbonetti, il fumetto è un prodotto dalla verve o...

 

Francis Bacon: il pittore irlandese del '900 racconta la sua vita in un fumetto

Fumetto Francis Bacon. Dopo il grande successo di Andy Warhol e Salvador Dalì, va avanti il progetto pubblicato da Skira che presenta artisti contemporanei attraverso i graphic novel. Il terzo numero della serie (uscirà il 23 settembre 2014) è dedicato al pittore irlandese Francis Bacon dove Kitty Hauser e Christina Christoforo...

 

I Bonbon Magici di Lilly: il fumetto di Osamu Tezuka dal 9 ottobre in edicola

I Bonbon Magici di Lilly. Buone notizie per gli appassionati del fumettista e animatore Osamu Tezuka: è previsto in uscita per quest'autunno il remake a fumetti del classico I Bonbon Magici di Lilly, disponibili in edicola e fumetteria per Planet Manga. L’omaggio (in due volumi) al Re del fumetto giapponese Osamu verrà dise...

 

Spider Woman, in tuta rossa e fondischiena non femminista nel comics di Milo Manara

Spider Woman con la nuova cover non ha avuto un'accoglienza entusiastica negli Stati Uniti dove è apparsa nelle forme disegnate da Milo Manara. Il nuovo numero di Spider Woman. La Marvel ha infatti rivelato in esclusiva per Comic Book Resources una delle copertine di Spider-Woman # 1, che rappresenta una delle donne più forti e amate...

 

Star Wars: il fumetto si trasforma in cartoon dal 3 ottobre 2014

Star Wars. La serie di film di Guerre stellari, ideata da George Lucas nel lontano 1977, ha dato vita ad una ricca produzione di fumetti che si affiancano alle novellizzazioni dei film. Star Wars fumetto. L’idea della trasposizione da pellicola a disegno su carta è stata della casa editrice Marvel Comics la quale, lungimirante come se...

 

Blueberry, il comics western disegnato da Moebius torna in edicola con una rara collana

Blueberry con le sue avventure western trova nuova vita grazie alla collana che la Gazzetta dello Sport gli dedica, dal 26 giugno 2014. Collana su Blueberry in edicola. Si tratta di trentasette uscite che ripercorrono le vicende del soldato nato nel 1963: lasciato l’esercito evade di prigione, si rifugia in una tribù Navajo e diviene ...

 

Flash Fumetto: il super eroe più veloce del mondo fa parlare di se

Flash Fumetto. Buone notizie per i fan del super eroe Flash: dal 7 ottobre 2014 il loro beniamino sarà il protagonista di una serie tv nonché di un movie (che uscirà però nel 2016). Flash serie tv 7 ottobre 2014. The CW si è messa al lavoro per adattare il fumetto della DC Comics affinché abbia una serie t...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni