X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Venezia 2011, 5 giorno con la talpa Colin Firth e e Mia Farrow

06/09/2011 10:13
Venezia 2011 5 giorno con la talpa Colin Firth e Mia Farrow

Il giro di boa del festival si fa thriller ed ironico

Dopo il passaggio delle immagini di Vasco Rossi da Facebook agli schermi del Lido con Questa storia qua, in concorso arriva Tao Jie (A Simple Life) della cinese Ann Hui, con Andy Lau, Deanie Yip e Anthony Wong. La vicenda narra di Chung Chun-Tao, detta Ah Tao: quando il padre adottivo muore durante l’occupazione giapponese e lei è costretta ad andare a lavorare, diventa una “amah“, una serva, condividendo la vita quotidiana con la famiglia Leung. Trascorsi sessant’anni Ah Tao è al servizio di Roger, l’unico della famiglia rimasto a Hong Kong: finché si ammala e riceve cure dal proprio padrone. Un film che finalmente riconduce il lirismo della cinematografia orientale alle necessità materiali.

Tinker, Tailor, Soldier, Spy (il titolo è una filastrocca) dell’inglese Tomas Alfredson con Gary Oldman, il premio Oscar Colin Firth, Tom Hardy e John Hurt è ambientato negli anni ’70. Un ex agente del MI6 ormai in pensione è alle prese con la nuova vita fuori dai servizi segreti: quando un agente caduto in disgrazia gli rivela la presenza di una talpa nel cuore del Circus, Smiley rientra nel mondo dello spionaggio. Chi è il collega che ha tradito lui e il paese? Un thriller che getta uno sguardo inedito sui rapporti umani.

Dark Horse di Todd Solondz con Justin Bartha, Selma Blair, Mia Farrow e Christopher Walken racconta la vicenda di un ragazzo sulla trentina con la sindrome di Peter Pan che si innamora di una coetanea con la stessa sindrome. Ma lui non riesce a lasciare la sua cameretta di adolescente, fino alla tragedia. Crescere non è semplice come sembra.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie con Andy Serkis, il successo di un'allegoria epica

Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie - Giunto nelle sale, si appresta a diventare il blockbuster di questa estate. Del resto, anche negli Stati Uniti ha messo d'accordo critica e pubblico: è il sequel di un reboot definito il miglior film della saga. Una poderosa allegoria epica in cui, paradossalmente, le scimmie mostrano il peggio di...

 

Gary Oldman, Dreyfus nel film Apes Revolution Il pianeta delle scimmie

Gary Oldman - Un attore unico e un punto di riferimento - dichiarano Tom Hardy, Michael Fassbender e Ryan Gosling. Gary Oldman è stato a lungo, clamorosamente, dimenticato agli Oscar – tra le performance, senza tempo rimane la vena romance del suo tormentato Dracula di Francis Ford Coppola - finchè nel 2012 riceve la sua prima n...

 

Recensione film Robocop: l'intransigenza del cyborg con Joel Kinnaman

Robocop è il film di José Padilha interpretato da Joel Kinnaman, Gary Oldman, Michael Keaton, Abbie Cornish, Jennifer Ehle e Samuel L. Jackson. La trama. La vicenda è ambientata nell'anno 2028, quando la multinazionale OmniCorp sviluppa in maniera innovativa la tecnologia dei robot. I  loro droni sono stati utilizzati dai...

 

Il pianeta delle scimmie - Revolution con Gary Oldman, il nuovo film tratto dal libro del 1963

Il pianeta delle scimmie - Revolution ("Dawn of the Planet of the Apes”) il film diretto da Matt Reeves che uscirà nelle sale italiane il 31 luglio 2014. Il cast è composto da Andy Serkis, Gary Oldman, Jason Clarke e Keri Russelv. La trama del libro. Nel libro originale del 1963 di Pierre Boulle i protagonisti sono Jinn e Phyll...

 

Sharon Stone in Lovelace, presto Afrodite in Gods Behaving Badly

In Lovelace, biopic sulla pornostar di Gola profonda diretto da Rob Epstein e Jeffrey Friedman (Urlo, 2010, biopic sul poeta beat Allen Ginsberg con James Franco) e presentato al Festival di Berlino, Sharon Stone interpreta la madre di Linda Boreman, in arte Lovelace (Amanda Seyfried). La pellicola racconta la difficile vita dell'attrice...

 

Devil's Knot, la vera storia dei tre di Memphis: Atom Egoyan dirige Reese Witherspoon e Colin Firth

Atom Egoyan torna dietro la macchina da presa con Devil's Knot (2013), tratto dall'omonimo libro (Devil's Knot - The True Story of the West Memphis Three, 2002) di Mara Leveritt che contribuisce a fare luce su un caso clamoroso di malagiustizia: nel 1993 tre bambini di otto anni vengono uccisi nel West Memphis. Un triplice omicido che fa infuriare ...

 

Recensione film 7 Psicopatici, Colin Farrell umorismo in stile pulp

7 psicopatici è stato realizzato dal regista Martin McDonagh già direttore di In Bruges - La coscienza dell'assassino, un affresco noir che viene riproposto anche in questa nuova commedia che vede protagonista l'attore Colin Farrell. Trama: Marty (Colin Farrell) ha il blocco dello scrittore ed un titolo geniale per Hollywood, 7 psico...

 

Oscar 2012 - Tutte le nomination in attesa del 26 febbraio

Sono state annunciate ieri 24 gennaio a Los Angeles, nel corso di una breve cerimonia televisiva condotta dall'attrice Jennifer Lawrece e dal presidente dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences Tom Sherak, tutte le candidature ufficiali agli Oscar 2012 che si terranno domenica 26 febbraio e saranno presentati per la nona volta dall'attore c...

 

Dopo i Golden Globes, ecco le principali nominations per i BAFTA 2012.

Dopo la cerimonia di premiazione dei Golden Globes ecco che arrivano le nominations per i BAFTA 2012 (British Academy of Film and Television Arts) sorta di equivalente inglese dell'Oscar hollywoodiano la cui serata conclusiva a partire dal 2002 è stata anticipata al mese di febbraio al fine di anticipare proprio quella di Los Angeles. Trala...

 

Oscar 2011: il film vincitore Il discorso del re con Colin Firth

Come era prevedibile e come avevamo annunciato a suo tempo, ha trionfato alla notte degli Oscar 2011 – che si è conclusa poche ore fa  ad Hollywood - il film che più univa l’aspetto della debolezza dell’individuo al tenore storico della vicenda. Il discorso del Re, con il balbettante Re Giorgio VI che non riesce...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni