X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Bellaria Film Festival 2011: Giulio Scarpati a conversazione con Alberto Crespi

04/06/2011 15:10
Bellaria Film Festival 2011 Giulio Scarpati conversazione con Alberto Crespi

Bellaria Film Festival 2011: Giulio Scarpati a conversazione con Alberto Crespi">Bellaria Film Festival 2011: Giulio Scarpati a conversazione con Alberto Crespi. Si respira grande soddisfazione per il successo delle prime due giornate del Bellaria Film Festival: "c'è una bellissima atmosfera" conferma il direttore artistico Fabio Toncelli ringraziando il pubblico per l'entusiasmo dimostrato prima di introdurre l'incontro con Giulio Scarpati, presidente della giuria del festival, intervistato da un altro componente della giuria, Alberto Crespi, sul palco del cinema Astra.

Incalzato dalle domande di Crespi, Scarpati ha raccontato gli inizi a teatro. La sua a prima volta si presenta a 12 anni quando la vicina di casa, un'attrice argentina, chiede alla madre il permesso per farlo recitare in uno spettacolo, Passo falso, una storia di esuli argentini: alla domanda "La vuoi una caramella?", Scarpati rispondeva "Ma ce l'hai?".
Giovanissimo, a 16 anni comincia a studiare recitazione per entrare qualche anno più tardi nella cooperativa teatrale del Gruppo G. Sono gli anni '70, tempi molto formativi, in cui l'attore monta e smonta i palchi, si occupa degli uffici stampa, di mandare gli inviti: "Il teatro ti dà emozione e forza" confessa Scarpati "è un mondo che mi affascina, un'esperienza che libera e dà energia, serve nella vita e lo consiglio nelle scuole".

Ai giovani con l'intenzione di fare questo mestiere ammette che sì, al giorno di oggi, oltre alla gavetta sul palcoscenico, ci si può arrivare anche in altri modi, "anche se poi bisogna confrontarsi comunque con il teatro". Agli inizi sono importanti gli incontri, ma è importante, soprattutto, cercare di acquisire più cose possibili perchè quello dell'attore non è un mestiere trasparente, non ci sono siti web dove trovare i provini e, comunque, nell'eventualità, tanti i "se" e i "ma".
Due consigli fondamentali: attenzione ai book fotografici, alcuni si fanno pagare cifre esorbitanti, le fregature sono sempre dietro l'angolo. Inoltre, è importante scegliere una buona scuola, seria, diffidando di quelle che promettono lavoro.
Alberto Crespi ripercorre alcune tappe significative della carriera di Giulio Scarpati, tra cui l'incredibile puntata nel 2004 del ritorno di Lele Martini ne Il medico di famiglia seguita da oltre 11 milioni di spettatori, il drammatico ruolo di Rosario Livatino ne Il giudice ragazzino che valse all'attore il David di Donatello nel 1994, l'incontro con il vulcanico Ettore Scola che ai mondiali americani del '94 era più incuriosito dai tifosi allo stadio che dalla partita, e quello con Monica Bellucci sul set de La riffa nel 1991.

Non mancano gli aneddoti esileranti come quello delle spassose zie "specializzatesi" a fare partire gli applausi; al suo rimprovero smisero di applaudire ai suoi spettacoli: "Non abbiamo applaudito! Mai!...neanche alla fine!!!" provocando la "protesta" dell'attore: "Ma come, alla fine sì!".

Un lungo applauso scoppia in sala quando Scarpati dichiara che oggi, in Italia, ci vorrebbe più coraggio nel raccontare le storie, più voglia di rischiare. La tv dovrebbe essere innovativa: "I numeri dell'auditel sono importanti accompagnati con la soddisfazione di aver fatto bene il tuo lavoro...ma l'auditel dovrebbe essere vissuto con meno ansia". "E, diciamolo, l'auditel non dovrebbe essere una scusa per fare sempre le stesse cose" aggiunge Crespi.
L'incontro si conclude con Giulio Scarpati che lancia un appello all'organizzazione del Bellaria Film Festival: "Mi piacerebbe che il Festival tornasse a essere un punto di riferimento per il cinema indipendente, anche per i documentari certo, ma sarebbe bello che tornasse a raccontare quel tipo di cinema".

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 
Serie TV correlate
Un Medico in Famiglia



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

On the Milky Road: il nuovo film di Emir Kusturica con Monica Bellucci

On the Milky Road è un film drammatico scritto e diretto dal regista jugoslavo Emir Kusturica e interpretato dal medesimo e dalla star italiana Monica Bellucci. La trama prende spunto da un episodio che l'autore ha diretto l'anno scorso per il film collettivo "Word With Gods" e racconta la storia di un uomo alle prese con la guerra e della s...

 

007 Spectre, il video delle scene di azione: l'addio di Sam Mendes a James Bond promette di lasciare il segno

Spectre 007. Spettacolare il nuovo video del backstage di Spectre dedicato alle scene di azione del nuovo film di James Bond, in arrivo nelle sale italiane dal 5 novembre. Sam Mendes torna dietro la macchina da presa di questo ventiquattresimo episodio del franchise, dichiarando: “La filosofia dei film di Bond e la mia come regista, &eg...

 

Lea Seydoux, da Spectre a Gambit, il cinecomic della Marvel con Channing Tatum

Gambit film. Léa Seydoux è in trattativa per interpretare Bella Donna Boudreaux in Gambit, lo spin off con protagonista il noto mutante (Channing Tatum) nel nuovo cinecomic targato Marvel.Channing Tatum è anche co-produttore della pellicola. Gambit sarà diretto dal regista londinese Rupert Wyatt (L'alba del pianeta dell...

 

Monica Bellucci e Lea Seydoux a confronto: mistero, talento e carattere, ecco le Bond girl di Spectre - 007

Spectre 007. Pubblicato il video del backstage con scene inedite dal set di Spectre, il nuovo film con Daniel Craig che torna nei panni di James Bond, l'agente 007 creato da Ian Fleming. Protagoniste sono le due Bond girl Monica Bellucci e Léa Seydoux affiancate dal regista Sam Mendes. Léa Seydoux racconta del suo...

 

Partisan, il film thriller con Vincent Cassel mai così bravo

Partisan. Quando il talento c'è, prima o poi esce allo scoperto. Non succede proprio sempre, ma spesso sì. Vale anche per Ariel Kleiman, classe 1985, un promettente filmaker australiano che dopo aver girato diversi cortometraggi interessanti che hanno fatto da trampolino di lancio per la sua carriera ("Young Love" si era visto al Sund...

 

Daniel Craig nello spettacolare trailer di Spectre tra inseguimenti, citazioni e bond-girl mozzafiato

Spectre 007 trailer. Diffuso online il primo trailer ufficiale italiano di Spectre, ventiquattresimo film della celebre saga cinematografica con protagonista James Bond, l'affascinante agente 007 creato dal genio di Ian Fleming. In poco più di due minuti, l'accattivante trailer concentra tutti gli ingredienti del marchio di fabbrica del fran...

 

Monica Bellucci, la splendida attrice accanto a Daniel Craig: da Spectre al nuovo film di Emir Kusturica

Monica Bellucci intervista. Intervistata da GQ Italia che le dedica la copertina, Monica Bellucci rivela: "E chi l'ha detto che sono single?". Al Magazine, la splendida attrice racconta di sé e del prossimo film di James Bond, in cui interpreta l'affascinante bond-girl Lucia Sciarra. Entusiasta del personaggio (come noi tutti i fan della Bel...

 

Léa Seydoux, l'attrice francese nel cast di Spectre, il nuovo film della saga di 007

Léa Seydoux è una delle attrici francesi più celebri di questi ultimi anni, in quanto ha partecipato a grandi produzioni hollywoodiane e ha lavorato con alcuni dei registi più importanti del cinema contemporaneo, da Quentin Tarantino a Wes Anderson, da Woody Allen a Abdellatif Kechiche. L’interprete sarà nel...

 

Spectre anteprima film, dopo Skyfall Daniel Craig e Sam Mendes di nuovo insieme per 007

Spectre anteprima film. Martini agitato e non mescolato, belle donne, ambientazioni da favola, motori accesi per la Aston Martin.. insomma, sta tornando James Bond! L'agente segreto più famoso al mondo nato 60 anni fa dalla penna dello scrittore londinese Ian Fleming da mezzo secolo imperversa sul grande schermo con una delle saghe di maggio...

 

Spectre: set romano per James Bond tra spettacolo e business

Spectre con Daniel Craig e Monica Bellucci. Conto alla rovescia per le riprese del nuovo film di James Bond, attese a Roma per la prima metà di marzo. Una scena adrenalica all'insegna dell'action - da Villa Torlonia, un tempo residenza di Mussolini, alle catacombe sottostanti - con Daniel Craig protagonista: al volante della sua nuova, fiamm...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni